Grafico Euro/Dollaro

Grafici di analisi tecnica su Euro Dollaro

Oggi con il Grafico Cambio Euro Dollaro è possibile analizzare gratis ed in tempo reale, le tendenze, tracciare le trend line ed usare i migliori indicatori di trading per investimenti di successo nel Forex Trading con la quotazione di petrolio.

Grafico della Coppia di Valuta EUR/USD (Euro Dollaro)

Vedi la quotazione e andamento oro in tempo reale.

Fattori che influenzano il cambio euro dollaro: Grafico eur/usd

Vediamo insieme quali sono quei fattori che influenzano e determinano il cambio euro/dollaro nel forex trading.

Qui di seguito una lista dei fattori determinanti:

  • livello dei prezzi rispetto ai servizi e beni delle economie di entrambi i paesi oggetto di discussione;
  • politiche fiscali applicate;
  • prezzo reale del petrolio;
  • differenziale tra tasso di interesse della Banca Centrale Europea e la Federal Reserve;
  • influenza dei fattori speculativi.

La causa degli sbalzi dei tassi di cambio non va attribuita unicamente alle banche centrali, poiché nonostante queste occupino una posizione e ruolo importante, vi sono comunque altre numerose variabili da considerare.

Per quel che concerne il cambio euro/dollaro, ci sono fattori più rilevanti di altri che vanno ad influenzare il grafico eur/usd, dividendosi in due grandi gruppi:

Fattori tecnici grafico forex eur/usd (euro dollaro)

Questi riguardano l’orario di apertura delle piazze europee e statunitensi, ossia le borse principali.

Le borse europee aprono alle 9:00 del mattino e di conseguenza saranno proprio le prime ore del mattino quelle che consentiranno di sfruttare maggiormente la volatilità del tasso di cambio.

Alle 14:00 aprono le piazze statunitensi e ciò contribuisce nell’incrementare ancor più la liquidità del tasso di cambio, offrendo occasioni di trading e scenari che possono rivelarsi completamente opposti rispetto a quelli mattutini.

La volatilità del tasso di cambio euro dollaro rimanere alta fino alle 17:00, orario in cui l’interesse per il mercato decresce, in coincidenza con la chiusura delle piazze europee.

E’ preferibile evitare di operare nelle ore notturne in quanto i movimenti del tasso di cambio sono minimi.

Fattori macroeconomici cambio euro dollaro: grafico forex eur/usd

L’economica di un paese o di un particolare comparto dell’economia è correlata a specifici fattori macroeconomici, che vanno a determinare l’andamento del tasso di cambio euro dollaro.

Analizziamo quei dati macroeconomici ritenuti più importanti.

Annuncio tasso di interesse

Il tasso di interesse risulta avere un’importanza centrale per gli investitori.

Le manovre che scaturiscano dalle decisioni delle banche centrali hanno ricadute sull’andamento della valuta di interesse; il più delle volte si verifica un movimento rialzista in corrispondenza di un aumento del tasso di interesse ed in questo caso si ha un apprezzamento della valuta, in caso contrario ci troviamo difronte ad una variazione negativa.

Il tasso di interesse consente di sfruttare / speculare sul mercato valutario; particolare attenzione va data al tasso di cambio euro dollaro.

Il tasso di cambio è costituito da tassi di interesse, e viene fissato dalla Federal Reserve degli Stati Uniti o dalla Fed e dal minimo tasso di riferimento offerto dalla BCE.

Quanto detto rappresenta un aspetto più che importante per quel che concerne la valutazione del cambio euro dollaro.

– La BCE rilascia il suo tasso di interesse mensile ad inizio mese, tra la prima settimana massimo inizio della seconda, e con un annuncio della durata di circa 45 minuti in conferenza stampa.

– La Federal Reserve, rilascia il cosiddetto tasso sui Fondi Fed, 8 volte all’anno.

All’interno di una conferenza stampa, la banca centrale, delinea e spiega le decisioni prese, offrendo linee guida sulle future scelte che saranno adottate dalla politica monetaria e su un ulteriore tasso di cambio.

La Federal Reserve invece, rilascia il tasso sui Fed Funds in ogni momento del mese: il tasso sui Fed Funds come quello della BCE, risulta già quotato nel mercato in seguito alla dichiarazione del tasso della FOMC.

I tassi di interesse in ambedue le casistiche sono definiti con termini che ne indicano il movimento:

1. hawkish: dichiarazione da parte delle banche centrali del tasso di interesse in misura aggressiva quando queste indicano variazioni del tasso;

2. dovish (addolcimento): tassi di interesse flessibili, che contribuiscono a rendere i crediti più facilmente raggiungibili.

1. Tasso di disoccupazione

Anche questo fattore va a determinare il cambio euro dollaro, in quanto i numeri inerenti l’occupazione, rappresentano la forza valore di un’economia.

Negli Stati Uniti,il Non-Farm Employment Change, cambio dei dipendenti non agricoli, viene pubblicato mensilmente e rilasciato dal Bureau of Labor Statistics ogni primo venerdì del mese successivo a quello di riferimento e costituisce una delle principali notizie maggiormente attese per il mercato Forex Trading.

I dati relativi alla zona Euro prendono in esame l’occupazione (i numeri dell’occupazione) derivante dalle principali economie della zona euro

2. Prodotto Interno Lordo (PIL)

Il PIL è prodotto interno lordo di un paese, che ne indica il suo stato di salute a livello economico.

Un valore superiore alle attese è positivo, un valore inferiore è invece negativo. Con il PIL USA in rialzo avremo un apprezzamento del dollaro ed una diminuzione del tasso di cambio euro/dollaro, mentre da una situazione inversa deriverà un apprezzamento.

Il tasso di cambio euro dollaro risulta essere quello maggiormente scambiato nel mercato forex, e per tal motivo è importante monitorarne giornalmente l’andamento, senza trascurare tutti i vari fattori che possono andare a incidere su tale andamento; questi vengono definiti “esterni” e riguardano la correlazione tra il prezzo dell’oro ed il valore del dollaro USA.

3. Bilancia Commerciale

Rappresenta il 3° elemento che caratterizza il cambio euro dollaro, e prende in esame la differenza tra importazioni ed esportazioni all’interno di un’economia.

Possiamo trovarci difronte a 2 situazioni possibile:
Sovrapprezzo, nel caso di un numero maggiore di esportazioni;
Deficit, indica invece un numero maggiore di importazioni.

Vendita al Dettaglio e indice dei Prezzi al consumo e alla Produzione

Si tratta di indicatori inerenti l’inflazione di un’economia, e naturalmente vanno a influenzare sia la politica monetaria che i tassi d’interesse della banca centrale di un paese.

Indicatori Sentimentali

Il German ZEW Economic Sentiment o l’University of Michigan Consumer Sentiment Indicator non sono altro che sondaggi sentimentali, adoperati dal trader per avere indicazioni sulla percezione globale in merito alla forza di un’economia; è alta pertanto la loro incidenza sul mercato.

Altri fattori da prendere in considerazione sono ad esempio le notizie in merito alle questioni internazionali, come le rivolte in Grecia o l’abbassamento del debito degli Stati Uniti, che potrebbe incidere sul tasso di cambio della moneta.

Le quotazioni Forex sono offerte da Investigation.com Italia.

Un bravo trader deve sapere che il valore del dollaro tende ad apprezzarsi in coincidenza con il calo del prezzo dell’oro e viceversa, la moneta statunitense muove al ribasso quando il valore del prezzo dell’oro tende a salire.
Di conseguenza quando la moneta rischia di perdere potere di acquisto gli investimenti devono convergere sul bene rifugio, ossia sull’oro, che aumenterà di valore.
A differenza delle materie prime, le valute hanno un andamento di lungo periodo, da cui ne deriva una maggiore ciclicità: i meccanismi oscillatori intervengono così riequilibrando in maniera automatica un determinato indicatore nel caso in cui questo si sbilanci.

E’ proprio ciò che si verifica nel cambio tra 2 valute, come nel caso specifico del cambio euro / dollaro.

Nel caso in cui il cambio euro-dollaro sia sbilanciato a favore dell’euro, come avvenne nel 2008, ne deriverà un acquisto maggiore di beni e servizi venduti in dollari americani.

Avremo così un aumento delle esportazioni americane, un aumento della produzione americana e conseguentemente un aumento della quantità di moneta negli USA.
In merito al tasso di cambio euro dollaro, l’afflusso di capitali non americani derivanti dalla maggior attrazione dei tassi americani produrrà delle ripercussioni sul tasso di cambio, apportando una rivalutazione del dollaro sull’Euro.

Convertitore dollaro-euro / Euro-Dollaro in tempo reale

http://www.investing.com/webmaster-tools/currency-converter

Mediante il convertitore di valuta offerto da investing.com, utilizzato per il cambio valuta di oggi in tempo reale, si avrà la possibilità di effettuare la conversione dollaro-euro e viceversa la conversione euro-dollaro online in tempo reale ed in pochi secondi.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

 

Conto Demo Trading Gratis

Conto Demo Trading Gratis