Beni durevoli USA positivi e oro negativo

Beni durevoli USA positivi e oro negativo

Gli scambi americani di questo giovedì sono stati caratterizzati da un’abbassamento del prezzo dell’oro dopo che i dati hanno messo in mostra che la richiesta di beni durevoli USA è aumentata più di quanto si potesse prevedere nel mese di gennaio mentre gli ordinativi core hanno subito un’accellerazione facendo sparire in piccola parte i timori per la salute dell’economia.

All’interno del New York Mercantile Exchange nella sezione Comex l’oro in consegna ad aprile ha fatto registrare un calo dello 0,21% scendendo di 2,7 dollari arrivando a 1.482,92 dollari per oncia troy.

In una dichiarazione, il Dipartimento per il Commercio USA ha fatto sapere che gli ordinativi di beni durevoli dove è inclusa la categoria dei trasporti ha fatto un balzo in avanti del 5% lo scorso mese contro le attese che lo vedevano a solo un +3%.

Invece per quanto riguarda gli ordinativi dei beni durevoli core che non includono la categoria del trasporto volatile, questi hanno avuto un balzo al rialzo del 2,2%, percentuale nettamente più alta delle previsioni.

Nelle ultime settimane il prezzo dell’oro è stato fortificato dalle speculazioni che la Federal Reserve possa rimandare gli interventi sulla politica monetaria.



Apri un Conto Demo







Borse e greggio in s
Il Franco svizzero s

info@bassilo.it

Il Team di Bassilo.it è formato da Analisti Finanziari - Trader, laureati in Economia delle Istituzioni e dei Mercati Finanziari, appassionati di trading e informatica.

NESSUN COMMENTO

Sorry, the comment form is closed at this time.