Bitcoin diretto a un crollo dei prezzi nel 2022, afferma il capo di Invesco Global

  • L’Invesco Global Chief ritiene che Bitcoin possa seguire un modello simile al crollo del mercato azionario del 1929.
  • Bitcoin ha già corretto di oltre il 30% rispetto ai livelli massimi storici di novembre 2021.

Il bitcoin è tornato ad essere al centro delle discussioni poiché la criptovaluta più grande del mondo continua a essere scambiata nella fascia compresa tra $ 41.000 e $ 44.000. Paul Jackson, Global Head of Asset Allocation di Invesco, ritiene che la bolla di Bitcoin potrebbe scoppiare e che BTC potrebbe perdere metà del suo valore nel 2022 quando la mania degli investitori svanisce.

Bassilo.it consiglia

Auto Trading Guida

Bassilo.it

Bassilo.it consiglia

Auto Trading Guida

Bassilo.it

I commenti di Jackson sono passati attraverso la sua lista di dieci “risultati improbabili ma possibili per il 2022”. Il capo di Invesco ha anche affermato di vedere il prezzo di BTC scendere al di sotto dei livelli di $ 30.000 nel 2022. Si tratterà di correzioni di prezzo di oltre il 50% rispetto ai livelli massimi storici. Anche in passato BTC ha dimostrato tale correzione e quindi non si può escludere del tutto questa possibilità.

Citando il crollo del mercato azionario del 1929, Jackson ha affermato che il boom del valore di Bitcoin ha chiari segni distintivi del fenomeno soprannominato “mania finanziaria”. Ha inoltre scritto:

Il marketing di massa di Bitcoin ci ricorda l’attività degli agenti di cambio prima del crollo del 1929. Sappiamo come è andata a finire e Bitcoin è già sceso a circa $ 42.000 USD (al 7 gennaio 2022), seguendo da vicino il percorso al ribasso del nostro modello mania. Questo modello suggerisce che una perdita del 45% si verifica nei 12 mesi successivi al picco di una tipica mania finanziaria.

E se Bitcoin seguisse il modello mania?

Se Bitcoin dovesse replicare questo modello del crollo del mercato azionario del 1929, Bitcoin potrebbe scendere a $ 34.000 entro la fine di ottobre 2022, ha affermato Jackson. Ulteriori speculazioni, Jackson ha aggiunto:

Il modello suggerisce anche che le bolle in genere si sgonfiano per altri due anni. Quindi, pensiamo che non sia troppo difficile immaginare che Bitcoin scenda al di sotto di $ 30.000 USD quest’anno (con l’avvertimento per la salute che ci siamo sbagliati prima e che sembra stia attraversando una serie di bolle).

In passato, Bitcoin ha mostrato un comportamento simile. Il prezzo di BTC ha raggiunto il massimo a dicembre 2017 e nel successivo mese di gennaio 2018 era entrato in una forte correzione perdendo più della metà del suo valore. Successivamente, Bitcoin ha continuato a rimanere volatile per un lungo periodo di due anni ed è crollato sotto i 4.000 dollari prima di riprendere il mega rally nel 2020.

Jackson non è l’unico ad aspettarsi che bitcoin si corregga ulteriormente. Molti altri analisti di mercato credono lo stesso. In un recente rapporto di JPMorgan , quasi 20 analisti ritengono anche che BTC scenderà sotto i 30.000 dollari. Tuttavia, la maggior parte di loro crede che Bitcoin potrebbe arrivare a $ 60.000 entro la fine dell’anno.

Ma siamo sicuri che ci aspetta qualche azione emozionante. Più paesi potrebbero adottare Bitcoin come moneta a corso legale, con maggiore chiarezza normativa e quindi una maggiore partecipazione istituzionale.

Fonte: crypto-news-flash

Bassilo.it consiglia

Corsi Trading XTB

Bassilo.it

Bassilo.it consiglia

Corsi Trading XTB

Bassilo.it