Bitcoin potrebbe essere più economico di quanto sembri secondo Fidelity

I prezzi del bitcoin hanno fermato la loro caduta libera, rimbalzando dal picco del ciclo precedente e tornando oggi sopra i 22.000$, ma secondo Fidelity potrebbe essere sottovalutato.

Bassilo.it consiglia

Auto Trading Guida

Bassilo.it

Bassilo.it consiglia

Auto Trading Guida

Bassilo.it

Bitcoin ha perso un enorme 26% nell’ultima settimana, scendendo al minimo di 18 mesi di $ 20.193 il 15 giugno. Da allora ha riacquistato un po’ di calma tornando a $ 22.344 nel momento in cui scriviamo, ma l’asset rimane in stasi, in calo di 67 % dal suo massimo storico.

Il direttore del Global Macro del colosso degli investimenti Fidelity, Jurrien Timmer, ha esaminato il rapporto prezzo-utili (P/E) per Bitcoin che equivale a un rapporto prezzo/rete poiché non è una società.

Secondo il grafico, il rapporto è tornato agli stessi livelli dei picchi del ciclo del 2013 e del 2017. Ha riassunto che “la valutazione spesso è più importante del prezzo”.

Valutazione Bitcoin

Il rapporto AP/E viene utilizzato nella finanza tradizionale per valutare un’azienda misurando il prezzo corrente delle sue azioni rispetto ai suoi utili per azione. Questo non funziona per le criptovalute, quindi il prezzo viene misurato rispetto all’attività di rete. Un modo simile di considerarlo è il rapporto tra valore e transazione della rete ( NVT ), come illustrato dall’analista tecnico Willy Woo.

Timmer ha aggiunto che un altro modo per evidenziarlo è sovrapporre gli indirizzi diversi da zero di Bitcoin al suo prezzo. “Il prezzo è ora al di sotto della curva di rete “, ha osservato. Utilizzando il modello Bitcoin Dormancy Flow di Glassnode, ha poi mostrato quanto fosse ipervenduto l’asset al momento. Bitcoin non è stato così ipervenduto dagli eventi di capitolazione nel 2011, 2014 e 2018.

Questa potrebbe essere un’indicazione che siamo molto vicini al fondo di questo ciclo di mercato e che il massiccio selloff di questa settimana potrebbe essere stato il flush-out finale.

Capitolazione finale del minatore

C’è un fattore aggiuntivo che potrebbe causare un’ultima gamba in discesa, simile a quella del crollo del mercato del 2018: i minatori di Bitcoin.

Questa settimana i minatori hanno spostato BTC verso gli scambi a livelli recordCoinMetrics ha riferito che c’è stato un massimo storico in termini di dollari con un valore netto di $ 1,94 miliardi di BTC inviato agli scambi ieri. Ciò equivaleva a un record di 88.000 monete in un solo giorno.

I minatori devono scaricare la risorsa per coprire le loro crescenti spese energetiche e rimanere in attività per l’ inverno crittografico . Questa liquidazione di massa potrebbe causare un altro grande dump che fa eco ai prelievi di oltre l’80% che si sono verificati nei cicli precedenti.

Bassilo.it consiglia

Trading Demo con xtb

Bassilo.it

Se ciò accade, i prezzi di Bitcoin potrebbero realisticamente scendere molto rapidamente a circa $ 12.000, il che segnerebbe un ritiro dell’82% dai livelli di picco. Il partner di Castle Island Ventures, Nic Carter, ha spiegato le forze dietro questo evento di liquidazione dei minatori in un recente tweet.

Fonte: beincrypto

Bassilo.it consiglia

Corsi Trading XTB

Bassilo.it

Bassilo.it consiglia

Corsi Trading XTB

Bassilo.it