Bitcoin si muove verso il basso tra i timori di una regolamentazione più severa

Le severe sanzioni alla Russia porteranno inevitabilmente a una regolamentazione più severa nello spazio crittografico.

Bassilo.it consiglia

Auto Trading Guida

Bassilo.it

Bassilo.it consiglia

Auto Trading Guida

Bassilo.it

  • I mercati delle criptovalute si abbassano poiché le sanzioni alla Russia attiveranno una forte risposta normativa nel segmento delle criptovalute. 
  • I mercati rimarranno sensibili alle notizie geopolitiche. 
  • Aspettatevi una volatilità significativa durante il fine settimana. 

Ieri abbiamo discusso se i trader hanno iniziato a visualizzare Bitcoin come bene rifugio in mezzo alla volatilità dei mercati finanziari. L’azione di trading di oggi mostra che il mercato delle criptovalute è guidato esclusivamente dai cambiamenti nel sentiment del mercato e un semplice paradigma tra asset rifugio e asset più rischiosi non funziona.

I commercianti temono che le sanzioni alla Russia inneschino pressioni normative sulle criptovalute

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha già lanciato la task force KleptoCapture per impedire alla Russia di evitare sanzioni. Misure simili saranno adottate dall’UE.

A questo punto, la maggior parte degli analisti ritiene che il mercato delle criptovalute sia troppo piccolo per aiutare la Russia anche se il Paese volesse evitare sanzioni tramite le criptovalute. Inoltre, il “percorso di bypass” sarebbe impegnativo, poiché qualsiasi entità sanzionata dovrebbe passare da Bitcoin o Ethereum a stablecoin come USDT o UST e poi a fiat.

Tuttavia, ciò non fermerebbe la pressione normativa sulle criptovalute, che è cresciuta costantemente prima dell’imposizione di dure sanzioni alla Russia. I recenti eventi sono serviti da catalizzatore, che accelererà le attività di regolamentazione.

L’aumento della regolamentazione è una minaccia materiale per i mercati crittografici

Sebbene scenari negativi come il divieto di mining di proof-of-work non si siano concretizzati, una maggiore attività di regolamentazione potrebbe ridurre la quantità di capitale destinato alle criptovalute e danneggiare i progetti esistenti.

A questo punto, è difficile valutare la portata della potenziale regolamentazione, che uscirà nel 2022. In quest’ottica, i trader dovrebbero aspettarsi volatilità nel medio termine, poiché il mercato sarà sensibile a qualsiasi novità normativa.

Nel breve termine, il mercato delle criptovalute rimarrà probabilmente concentrato sui negoziati tra Russia e Ucraina. Il secondo round è stato completato giovedì senza grandi risultati, ma sono attese ulteriori trattative la prossima settimana.

Fonte: fxempire

Bassilo.it consiglia

Corsi Trading XTB

Bassilo.it

Bassilo.it consiglia

Corsi Trading XTB

Bassilo.it