Buterin: (Ethereum) propone “indirizzi nascosti” per migliorare la privacy degli utenti

Il co-fondatore di Ethereum Vitalik Buterin ha pubblicato un nuovo blog durante il fine settimana cercando di migliorare la privacy per gli utenti blockchain con un “sistema multimediale invisibile”.

Inoltre, Buterin osserva che garantire che l’ecosistema rimanga privato è una grande sfida e che “migliorare questa situazione è una questione importante”. Gli indirizzi nascosti vengono generati da una rete e gli indirizzi a chiave pubblica vengono codificati per rendere private le transazioni.

Per accedere a queste transazioni private, è necessario utilizzare una chiave speciale chiamata “chiave di costo”. La privacy è stata una delle principali preoccupazioni per l’ecosistema Ethereum, poiché le transazioni sulla blockchain sono pubbliche. Esistono già diversi metodi di protezione della privacy.

Un esempio degno di nota, Tornado Cash, ha affermato Buterin, ha dei limiti, affermando che può solo “nascondere attività volatili tradizionali come ETH o grandi 20 ERC”. Gli indirizzi invisibili fornirebbero un meccanismo per aggiungere protezione della privacy ai domini non tracciabili (NFT) e all’Ethereum Name Service (ENS).

Toni Wahrstätter, un ricercatore di Ethereum che ha anche esaminato il post sul blog di Buterin, ha dichiarato a CoinDesk: “Gli indirizzi stealth hanno un grande potenziale per essere utilizzati in qualsiasi transazione in cui la comunicazione tra due parti non dovrebbe essere rivelata al pubblico”.

Wahrstätter ha sottolineato la necessità del sistema di posta elettronica invisibile per aumentare l’uso quotidiano delle criptovalute: “Pensate soprattutto alle donazioni o agli assegni salariali diretti” sottolineando che gli utenti potrebbero non volere che gli altri vedano le loro transazioni personali su una blockchain pubblica.

“Ad esempio, quando compro il caffè al supermercato, potrei non volere che il supermercato sappia con chi lavoro, quanto guadagno e per cosa lo spendo”, ha detto Wahrstätter. aumentare la privacy online totale.”

Fonte: Binance.com