C’è ancora qualcuno che utilizza Bitflyer?

Assolutamente si. Ma gli utenti sono calati rispetto ad un anno fa.

Bitflyer è nato nel 2014 con delle grandissime ambizioni a livello globale.

Convinto che il futuro si sarebbe chiama bitcoin ha spinto molto ed è cresciuto fino a quando il Bitcoin non è crollato.

Diciamo che in Giappone Bitflyer è stato tra i primi ad ottenere lalicenza dalla FSA dei servizi finanziari giapponesi ed è riuscita a registrare circa 1 milione di utenti.

La società con il tempo ha aperto un Exchange negli USA e a novembre del 2017 è riuscita ad ottenere il permesso per operare in 41 Stati.

Bitflyer è diventata leader in Giappone per lo scambio in criptovalute ed ha raggiunto anche il permesso per lavorare nell’Unione Europea.
Grazie a Bitflyer sarà possibile il trading BTC/EUR in Europa e man mano sul resto delle criptovalute.

Chissà se nel 2019 ci riserverà qualche nuova sorpresa…

Lascia un Commento