Contratti delle attività economiche a giugno della zona euro

L’attività commerciale dell’Eurozona è scivolata in territorio di contrazione il mese scorso, quando è iniziata un’ampia flessione nel settore dei servizi dominante del blocco e una più profonda contrazione della produzione industriale.

L’ultimo HCOB Composite Purchasing Managers’ Index (PMI), compilato da S&P Global e considerato un buon indicatore della salute economica generale, è sceso a 49,9 a giugno da 52,8 a maggio.

Per la prima volta da dicembre, era al di sotto della soglia di 50 che separa la crescita dalla contrazione e al di sotto della previsione di 50,3. Un sondaggio gemello pubblicato lunedì ha mostrato che la produzione a contratto è stata più veloce di quanto inizialmente pensato, e il PMI servizi finale di mercoledì è sceso a 52,0 da 55,1, al di sotto della lettura flash di 52,4.

“Tutti i principali paesi della zona euro hanno perso di nuovo slancio. Il rallentamento della crescita dell’attività commerciale è stato accompagnato da un minore aumento dei nuovi ordini, minori aumenti dei prezzi e un calo delle aspettative delle imprese”, ha affermato Cyrus de la Rubia, capo economista di Amburgo della Banca commerciale.

L’indice delle nuove imprese nel settore dei servizi è stato appena sopra il punto di pareggio al minimo di cinque mesi di 51,0. La lettura preliminare era 51,3 ea maggio era 53,3. Su una nota più positiva, le pressioni sui prezzi si sono notevolmente allentate a giugno, con l’indice composito dei prezzi alla produzione che è sceso a 53,8 da 56,4, la lettura più bassa da marzo 2021.

I responsabili politici della Banca Centrale Europea probabilmente apprezzeranno il fatto che l’inflazione non sia stata in grado di avvicinarsi al suo obiettivo del 2% nonostante la stretta monetaria. Il mese scorso hanno aumentato gli oneri finanziari al livello più alto degli ultimi 22 anni e l’inflazione elevata ha garantito ostinatamente solo un altro viaggio il 27 luglio e probabilmente oltre.

Fonte : Investing.com

 

eToro Disclaimer eToro Disclaimer Fineco Disclaimer Fineco Disclaimer