Democratici al controllo: come si muoverà il dollaro?

Democratici al controllo: come si muoverà il dollaro?

L’inizio di questa settimana, sul cambio EUR/USD è piuttosto dubbio a causa dell’ascesa dei democratici negli USA. Il dollaro non sembra trovare un valore medio stabile, sta affrontando un periodo molto intenso, ma anche l’euro sarà altalenante.

Quella passata, è stata la peggior settimane per questa coppia di valute da Ottobre 2020, perdendo anche l’1,1%. Ma attenzione, ci sono cinque eventi nel calendario economico, come la decisione sui tassi della BCE e le PMI.

Oggi vi riportiamo le nostre previsioni Euro Dollaro, vi indicheranno com’è meglio muoversi su questa coppia di valute dal 18 al 22 Gennaio 2021.

Dati da esaminare per l’analisi EUR/USD

Il primo segno positivo nell’Eurozona è avvenuto grazie alla fiducia degli investitori Sentix.
Da Febbraio 2020 la lettura è sempre stata attorno allo zero, mentre ora il valore è di 1,3.

La produzione industriale dell’Eurozona è salita di circa il 2,5% ed è un buon risultato dopo mesi bui a causa del Covid-19.
In Francia troviamo un’inflazione consistente, è aumentata anche in questo mese dello 0,2%.

Negli USA invece l’inflazione totale è migliorata di 0.2 punti percentuali, dallo 0,2% a 0,4%.
In questo momento, Powell, presidente della Fed, ha confermato che si impegna a dare ai mercati un ampio preavviso nel caso in cui dovessero esserci dei cambiamenti consistenti nell’ambiente delle finanze.

La settimana scorsa si è conclusa con dei risultati piuttosto scarsi per quanto riguarda le vendite al dettaglio. Le vendite al dettaglio infatti sono scese ancora del -1,4%,rispetto al -0,9% del mese precedente. In sostanza, è stato proprio questo il livello più basso di Aprile.

Aggiornamenti dal 18 al 22 Gennaio

  • Martedì 19 Gennaio: l’argomento centrale sarà il CPI finale tedesco. L’inflazione ha sofferto molto riportando diversi cali da Luglio 2020 a Dicembre 2020. Lo 0,5% raggiunto a Dicembre è stato il guadagno più consistente dal mese di Giugno 2020;
  • Martedì 19 Gennaio: l’argomento centrale sarà il Sentimento economico tedesco ZEW. Le prospettive per la l’economia della Germania sembrano migliorare da Dicembre scorso, partendo da 39 a 55. La stima successiva, sarà probabilmente del 55,1;
  • Mercoledì 20 Gennaio: l’argomento centrale sarà il Rapporto sull’inflazione. L’inflazione in generale ha subito molte flessioni e sembra continuare ancora, la stima è dello -0,3% circa;
  • Giovedì 21 Gennaio: l’argomento centrale sarà la Decisione sui tassi della BCE. La preoccupazione per la bassa inflazione è molto alta così come l’alto tasso di cambio. Ricordiamo che attualmente, non sono previsti cambiamenti nella politica monetaria attuale.
  • Venerdì 22 Gennaio: l’argomento centrale riguarda le PMI europee. Il settore manifatturiero della Germania mostra espansione con un PMI tedesco pari al 58,3. Per Gennaio invece la previsione è del 57,3. Il PMI manifatturiero dell’eurozona è pari a 54,6, in discesa rispetto al mese precedente. La Francia invece ha registrato 51,1 punti base, ma la discesa è di 50,3.

Analisi tecnica EUR / USD

  • 1.2478 è stata una quota testata l’ultima volta nella resistenza di Febbraio 2018;
  • 1.2224 è stata una linea di resistenza immediata che ha tenuto nell’Aprile del 2018;
  • 1.2156 è stata la prima linea di supporto utile;
  • 1.1970 è stata l’ultima quota di supporto da inizio Dicembre 2020;
  • 1.1768 è la quota di supporto finale per ora;

La nostra previsione EUR/USD

Vi confermiamo che la nostra previsione EUR / USD di questa settimana è tendente al ribasso.

L’euro ha registrato forti guadagni alla fine del 2020 e gli USA hanno provato il più possibile ad attutire i colpi. Il dollaro però, sta provando a rialzarsi e forse questa settimana, sicuramente vedremo i primi piccoli cenni di ripresa ma non basteranno ad invertire la tendenza.

Lascia un Commento