Forex trading: le valute nel 2017

Forex trading: le valute nel 2017

Forex Trading: aggiornamento valute nel 2017

In generale, gli esperti ci avvisano che il 2017 rappresenta un periodo di grande incertezza per il mercato valutario del Forex Trading.
Di conseguenza, è consigliabile muoversi con la dovuta cautela in un contesto fortemente variabile.
Ma andiamo a vedere, subito, come le ultime novità sulle valute estere principali.

Il rialzo del dollaro statunitense

Negli Stati Uniti l’euforia che sta condizionando i mercati azionari sembra essere ben supportata dai dati di fatto, considerando elementi come lo scenario economico nazionale, che è piuttosto forte.
Nel prossimo futuro, le aspettative per una maggiore capitalizzazione di mercato, oltre a altri fattori, porteranno all’evoluzione positiva del mercato a stelle e strisce.

Per i motivi appena elencati, è possibile che il dollaro possa, addirittura, apprezzarsi già nei prossimi giorni, conseguentemente al rafforzarsi delle attese di mercato per un rialzo dei tassi Fed alla riunione del FOMC del prossimo 15 marzo.

Per quanto concerne, invece, i dati macroeconomici, non si attendono sorprese negative, in particolare.

Riassumendo, quindi, il dollaro statunitense è destinato a salire, in teoria, fino a quando i dati continueranno a offrire sostegno alle indicazioni che provengono dalla Federal Reserve. Il potenziale al rialzo, il cosiddetto upside, dovrebbe tuttavia restare contenuto entro e non oltre i massimi di dicembre.

Calo della sterlina inglese

Il presidente della Commissione Europea Juncker ha annunciato che per il Regno Unito si preannuncia un “conto salato”.
Ma non solo, Juncker ha poi detto che la Gran Bretagna dovrà affrontare un duro negoziato e che non saranno concessi sconti.

Il governo inglese deve pagare ancora ben 60 miliardi di euro all’Europa, per non essere più un membro a tutti gli effetti. Difficilmente la somma sarà restituita in un’unica soluzione, di conseguenza la restituzione a rate comporterà il Regno Unito a rimanere all’interno dell’area per ancora un tempo non ancora definito.

Da cosa deriva questa incertezza?

Questa incertezza relativa al processo di uscita dell’UK dall’UE potrebbe condizionare fortemente le quotazioni della sterlina nel corso delle prossime settimane.

Il calo dello Yen

Per quanto riguarda, la moneta giapponese, lo yen, è accaduto che al rafforzarsi delle attese di un rialzo Fed già questo mese, è calata, leggermente più dell’euro, rispetto al quale si è infatti indebolito.

Il fatto che i movimenti dello yen siano più ampi rispetto a quelli dell’euro non deve sorprendere, il motivo principale è che lo yen è infatti più cedevole dell’euro su dollaro, in quanto la BoJ ha necessità di mantenere lo stimolo monetario più a lungo della BCE.

Forex trading: le valute nel 2017

Forex trading: le valute nel 2017

Nel brevissimo tempo, fra due settimane circa, però, probabilmente ci sarà un assestamento, in prospettiva di un rialzo Fed. Quindi, il calo della valuta nipponica dovrebbe essere simile a quello dell’euro.

Il calo dell’Euro

Concludiamo dicendo che nel Forex Trading, con la moneta europea, che dovrebbe essere destinata ad attraversare una fase di ribasso. Al rafforzarsi delle attese di un rialzo Fed fra poco meno di due settimane, peraltro, l’euro ha già sperimentato una contrazione delle proprie quotazioni contro dollaro e altre valute estere.

In aggiunta, ci potrebbe essere un ulteriore calo, che dovrebbe però rimanere piuttosto contenuto.

Per quanto riguarda, invece, i dati relativi all’area euro, gli ultimi usciti fanno riferimento all’inflazione, che è salita più delle attese passando da 1,8% a 2,0%. Questo aumento non è sicuramente di sostegno all’euro, la motivazione è che l’aumento riflette solo un effetto base favorevole e l’incremento dei prezzi energetici, e non un’autonoma tendenza rialzista generale.

Conclusioni

Per ora, pertanto, è chiaro come la BCE non possa permettersi di accennare alla possibilità di rimuovere lo stimolo monetario, ma a parità di scenario di inflazione la BCE potrà dare maggior peso alla performance della crescita.



Apri un Conto Demo







FOLLOW US ON:
Forex Trading Demo:
Come scegliere un ot

info@bassilo.it

Il Team di Bassilo.it è formato da Analisti Finanziari - Trader, laureati in Economia delle Istituzioni e dei Mercati Finanziari, appassionati di trading e informatica.

Vota questo Articolo:
NESSUN COMMENTO

Sorry, the comment form is closed at this time.