Google: si lavora per migliorare il successore di Bard, un chatbot AI chiamato Gemini

Google sta lavorando per perfezionare e migliorare il successore di Bard, un chatbot AI chiamato Gemini. In effetti, esistono diverse versioni di Gemini con cui gli investitori in azioni Alphabet dovrebbero avere familiarità. Entro la fine del 2024, il mercato di Alphabet potrebbe perdonare l’errore commesso con Bard e concentrarsi sui miglioramenti di Gemini.

Se stai pensando di acquistare e possedere azioni GOOG, dovresti avere almeno una conoscenza di base di ciò che fa Gemini. È la risposta di Google al popolare chatbot AI di OpenAI, ChatGPT. Come ChatGPT, la tecnologia di Gemini può rispondere alle domande degli utenti su una varietà di argomenti.

I modelli Gen-AI di Gemini possono trascrivere il parlato in testo, aggiungere didascalie a foto e video e persino creare opere d’arte. In quanto tale, Gemini è “multimodale”, nel senso che può funzionare sia con immagini che con testo.

Inoltre, Google ha presentato tre versioni della sua tecnologia AI di generazione. Queste versioni sono il robusto e ricco di funzionalità Gemini Ultra, il modello Gemini Pro “più leggero” ma potente e il Gemini Nano abilitato per dispositivi mobili.

Tutte e tre le versioni Gemini sono “multimodali” e, secondo la recensione di TechCrunch, sono “pre-addestrate e ottimizzate per un’ampia gamma di audio, immagini e video, un ampio set di basi di codice e testo in più lingue”.

Sebbene Alphabet stia ancora lavorando per migliorare la sua tecnologia chatbot gen-AI, la società rimane il principale motore di ricerca statunitense. Gli inserzionisti continuano a rivolgersi a Ricerca Google perché è un motore di ricerca per milioni di utenti.

Fonte: Tradingview.com

eToro Disclaimer eToro Disclaimer Fineco Disclaimer Fineco Disclaimer