Hai $ 93 milioni? Potresti essere in grado di aumentare il prezzo di Bitcoin dell’1%

Investimenti più grandi in Bitcoin potrebbero essere in grado di spostare il suo prezzo in modo significativo.

Bassilo.it consiglia

Trading Demo eToro

Bassilo.it

Bassilo.it consiglia

Trading Demo con eToro

Bassilo.it

La più grande criptovaluta è raddoppiata finora nel 2021 quando istituzioni e investitori al dettaglio versano denaro, per non parlare dell’acquisto di 1,5 miliardi di dollari di Tesla Inc e di tutti gli acquisti da parte degli strateghi di MicroStrategy Inc. JPMorgan Chase & Co. hanno stimato che i flussi istituzionali in Bitcoin sono aumentati di 20 % in dollari questo trimestre rispetto al periodo precedente, mentre la vendita al dettaglio è aumentata del 90%. E quell’assunzione potrebbe spostare il prezzo del Bitcoin più di quanto farebbe per altre risorse, secondo gli strateghi presso Bank of America Corp. inclusi Francisco Blanch e Savita Subramanian.

“Bitcoin è estremamente sensibile all’aumento della domanda di dollari”, hanno detto gli strateghi di BofA in una nota mercoledì. “Stimiamo che un afflusso netto in Bitcoin di soli $ 93 milioni comporterebbe un apprezzamento del prezzo dell’1%, mentre la cifra simile per l’oro sarebbe più vicina a $ 2 miliardi o 20 volte superiore. Al contrario, la stessa analisi per i Treasury da oltre 20 anni mostra che flussi di denaro multimiliardari non hanno un impatto significativo sul prezzo, indicando la natura molto più ampia e stabile dei mercati dei Treasury statunitensi “.

Le criptovalute stanno guadagnando credibilità come asset class con lo sviluppo di un solido mercato di prodotti e derivati, le istituzioni entrano nello spazio ei prezzi si apprezzano. Il bitcoin è visto da alcuni come un’alternativa digitale attraente all’oro, o un potenziale rifugio dall’inflazione a causa della sua offerta limitata. Tuttavia, alcuni vedono una bolla speculativa e le preoccupazioni incombono su questioni come l’utilizzo di energia e il valore effettivo. BofA osserva che poiché circa il 95% del Bitcoin totale è di proprietà del 2,4% superiore degli indirizzi con i saldi più elevati, è “poco pratico come meccanismo di pagamento o anche come veicolo di investimento”.

È anche vero che parte del movimento dei prezzi nell’attività ancora volatile e meno liquida potrebbe dipendere semplicemente dalle condizioni di mercato del momento.“Sebbene gran parte dell’azione dei prezzi di Bitcoin sia dettata da un sentimento speculativo, i movimenti ampi e rapidi verso l’alto o verso il basso possono essere spiegati dalla mancanza di liquidità a due vie in quel particolare momento”, ha affermato Jeffrey Halley, stratega senior del mercato Asia-Pacifico presso Oanda, in una e-mail giovedì. Un altro fattore che potrebbe aumentare il prezzo è che i più grandi detentori rimangono, secondo BofA, che ha notato che molte cosiddette “balene” o titolari di account istituzionali stanno effettivamente acquistando Bitcoin piuttosto che venderlo. “Guardando i record blockchain dettagliati, scopriamo che gli indirizzi più grandi non sono stati venduti in aggregato dall’inizio della pandemia”, hanno detto.

Per loro, tuttavia, tutto torna ai soldi che arrivano.

“Cosa ha creato l’enorme pressione al rialzo sui prezzi dei Bitcoin negli ultimi anni e, in particolare, nel 2020?” Chiese BofA“La risposta semplice: modesti afflussi di capitali.”

Fonte: Bloomberg

Bassilo.it consiglia

Corsi Trading XTB

Bassilo.it

Bassilo.it consiglia

Corsi Trading XTB

Bassilo.it

Lascia un Commento