I pubblici ministeri statunitensi ritirano le nuove accuse contro Bankman-Fried nel processo di ottobre

I pubblici ministeri federali degli Stati Uniti hanno dichiarato mercoledì che non procederanno immediatamente con cinque accuse di corruzione straniera, frode bancaria e cospirazione contro il fondatore della criptovaluta FTX Sam Bankman-Fried.

Le accuse non erano incluse nell’atto d’accusa originale di Bankman-Fried lo scorso dicembre, che si concentrava sul crollo dell‘FTX, ma sono state aggiunte dopo la sua estradizione. FTX aveva sede alle Bahamas.

Martedì un tribunale delle Bahamas ha temporaneamente impedito al governo del paese di accettare di consentire ai pubblici ministeri statunitensi di continuare parte del loro procedimento penale contro Bankman-Fried.

In un’udienza di condanna mercoledì, il procuratore degli Stati Uniti Damian Williams ha citato l’incertezza sulla decisione delle Bahamas e ha chiesto al giudice Lewis Kaplan di programmare il processo dei cinque nel primo trimestre del 2024.

Il mese scorso, i pubblici ministeri statunitensi a Manhattan hanno dichiarato che avrebbero ritirato cinque accuse contro l’ex miliardario se la nazione caraibica non fosse stata d’accordo.

Potrebbe passare decenni in prigione se ritenuto colpevole in un processo che inizia il 2 ottobre.

Fonte : Investing.com

eToro Disclaimer eToro Disclaimer Fineco Disclaimer Fineco Disclaimer