Il deposito dell’ETF BTC di BlackRock potrebbe “democratizzare le criptovalute”

Larry Fink ha paragonato le criptovalute all'”oro digitale” e ha descritto il bitcoin come un “asset globale” che potrebbe fungere da copertura contro l’inflazione.

Il CEO di BlackRock Larry Fink ha espresso la speranza che il recente deposito della sua azienda possa lanciare un ETF Bitcoin negli Stati Uniti per rendere più economico investire nella principale criptovaluta e “democratizzare le criptovalute”.

Tale prodotto non è stato ancora approvato dai regolatori statunitensi. Tuttavia, l’impressionante successo di BlackRock alla SEC ha portato alcuni a credere che potrebbe essere la prima azienda con un tale via libera.

In una recente intervista per Fox Business, Fink ha notato che il trading di BTC è ancora piuttosto costoso. Quindi, uno degli sforzi di BlackRock sul campo è rimuovere tale onere dagli investitori:

“Quello che stiamo cercando di fare con le criptovalute è renderle più democratiche e molto più economiche per gli investitori. Costa un sacco di soldi in questo momento scambiare Bitcoin. Speriamo che i nostri regolatori vedano questi documenti come un modo per democratizzare le criptovalute”.

Ricorda, il più grande gestore patrimoniale del mondo ha rotto le acque a metà giugno quando ha presentato istanza di lancio di un ETF BTC negli Stati Uniti. La SEC ha approvato 575 dei suoi 576 tentativi di ETF nel corso degli anni, portando alcuni a credere che un prodotto simile a BTC possa finalmente vedere la luce in America.

Tuttavia, la commissione ha ritenuto lo sforzo iniziale “inadeguato” e ha costretto BlackRock a recuperare, nominando Coinbase “partner normativo”.

Fink si è anche unito all’elenco di persone di spicco che pensano che la classe di attività sia come l’oro digitale. In particolare, ha sostenuto che le persone potrebbero impiegare parte della loro ricchezza in BTC invece che nel metallo prezioso come copertura contro l’inflazione e contro la svalutazione di molte valute nazionali.

“Bitcoin è una risorsa globale. Non dipende dal denaro corrente di nessuno, quindi può rappresentare una risorsa che le persone possono giocare in alternativa “, ha affermato.

Contrariamente al suo attuale atteggiamento nei confronti del settore delle criptovalute, Fink non l’ha sostenuto molto in passato, definendo Bitcoin un “indice di riciclaggio di denaro” nel 2017:

“Bitcoin ti mostra quanto il riciclaggio di denaro è richiesto nel mondo. È tutto. Ha affermato che nel 2020 lo sviluppo del settore delle risorse digitali potrebbe minare il dominio del dollaro USA come valuta di riserva mondiale. Fink ha ridotto la sua posizione lo scorso anno, rivelando che BlackRock ha iniziato a “ricercare valute digitali, stablecoin e le tecnologie sottostanti per capire come possono aiutarci a servire i nostri clienti”. Nella sua ultima intervista con Fox Business, ha spiegato che il suo rifiuto iniziale contro l’industria era che “è usato molto per, diciamo, attività illegali”.

Fonte: Cryptopotato.com

eToro Disclaimer eToro Disclaimer Fineco Disclaimer Fineco Disclaimer