Kraken L’exchange di criptovalute trova un accordo con il Tesoro degli Stati Uniti per aver servito i clienti in Iran.

Kraken accetta di pagare $ 362.159 a saldo per la sua potenziale responsabilità alla violazione delle sanzioni statunitensi. 

L’Office of Foreign Assets Control (OFAC) del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha stipulato, con l’exchange di criptovalute Kraken al fine di servire i clienti iraniani, un accordo, lo ha dichiarato lunedì l’OFAC.
Kraken decide di pagare $ 362.159 per liquidare la presunte responsabilità civile per la violazione delle sanzioni contro l’Iran, inoltre investirà $ 100.000 per verificare il rispetto delle sanzioni.

Secondo l’OFAC, Kraken non ha implementato strumenti di monitoraggio appropriati, come un sistema di blocco automatico degli indirizzi IP, che consenta ai clienti iraniani di effettuare transazioni sulla piattaforma di Kraken.

Marco Santori, un avvocato di Kraken, ha dichiarato a CoinDesk via email che “Kraken è lieta che questa questione sia stata risolta e abbiamo scoperto che è stata segnalata volontariamente e risolta rapidamente”.

Santori ha dichiarato inoltre che “Anche prima che la risoluzione fosse approvata, Kraken ha intrapreso diversi passi per rafforzare i nostri sforzi di conformità, incluso un ulteriore rafforzamento dei nostri sistemi di monitoraggio, l’ampliamento del nostro team di conformità e il miglioramento della formazione e della responsabilità”.

Fonte: Coindesk