L’Arabia Saudita taglia la produzione di 1 milione di barili al giorno fino a dicembre.

I prezzi del petrolio greggio sono scambiati ai massimi da quasi 10 mesi e potrebbero continuare a salire in un contesto di offerta limitata Martedì l’Arabia Saudita ha dichiarato che manterrà la sua ultima produzione di petrolio fino a dicembre, esercitando ulteriore pressione sui prezzi del petrolio vicino al massimo di 10 mesi.

L’Arabia Saudita ha tagliato la sua produzione di 1 milione di barili al giorno fino a dicembre. Il prezzo del petrolio greggio è al livello più alto degli ultimi 10 mesi ed è aumentato del 30% rispetto al minimo di giugno. L’aumento dei prezzi del petrolio greggio potrebbe tradursi in un aumento del prezzo del gas alla pompa per le famiglie.

Martedì il ministero dell’Energia dell’Arabia Saudita ha dichiarato che il regno estenderà il taglio della produzione di 1 milione di barili al giorno per altri tre mesi nel tentativo di aumentare i prezzi.

I funzionari sauditi hanno tagliato la produzione per la prima volta a luglio, riducendo la produzione giornaliera del paese a 9 milioni di barili. Il taglio dell’offerta si aggiunge ad un altro taglio di 1,66 milioni di barili al giorno attuato dai paesi OPEC+ all’inizio di quest’anno, di cui mezzo milione da parte dell’Arabia Saudita.

La mossa eserciterà ulteriore pressione sui prezzi del petrolio, che nelle ultime settimane sono saliti quasi ai massimi di un anno. Il taglio della produzione dell’OPEC+ ha ridotto le scorte globali e le scorte di greggio statunitense sono diminuite drasticamente nelle ultime settimane.

Martedì il greggio Brent, punto di riferimento internazionale, ha superato i 90 dollari al barile. al barile per la prima volta da novembre, mentre il greggio WTI statunitense di riferimento ha toccato gli 87 dollari al barile. botte. Si tratta di un aumento di quasi il 30% rispetto al recente minimo di 66,70 dollari per azione. barile nella settimana terminata il 17 marzo, e il livello più alto dalla settimana terminata l’11 novembre.

L’aumento dei prezzi del petrolio greggio potrebbe tradursi in un aumento del prezzo del gas alla pompa per le famiglie. Martedì il prezzo medio per un gallone di gas a livello nazionale era di 3,81 dollari, poco cambiato rispetto ai 3,79 dollari di un anno fa, quando i prezzi del petrolio erano stabili.

I prezzi del gas negli Stati Uniti hanno raggiunto il picco a poco più di 5 dollari al barile. gallone la scorsa estate, quando l’inflazione e l’invasione russa dell’Ucraina hanno fatto salire i prezzi del petrolio.

Fonte: Investopedia.com

Vuio fare trading sul petrolio? è una forma di investimento grazie al quale è possibile ottenere ottimi profitti. La piattaforma di trading online che ti consigliamo è eToro, broker leader nel settore, tramite il quale potrai comprare azioni reali o titoli sottostanti (CFD), con la possibilità di pagare basse commissioni.

eToro Disclaimer eToro Disclaimer Fineco Disclaimer Fineco Disclaimer