Le 5 cose da controllare nei mercati nella prossima settimana

Con l’inizio della stagione degli utili del secondo trimestre, i dati economici statunitensi e cinesi e le cifre sull’inflazione nel Regno Unito determineranno probabilmente l’entità del prossimo rialzo dei tassi, nel frattempo i prezzi del petrolio dovrebbero aumentare per un’altra settimana.

1. Prendere  tempo

La stagione degli utili del secondo trimestre si fa seria la prossima settimana, con Tesla (NASDAQ: TSLA) il primo dei grandi nomi tecnologici e di crescita che quest’anno hanno dominato il mercato azionario statunitense a riferire, con risultati attesi mercoledì.

Tesla è uno dei Big Seven insieme ad Apple (NASDAQ: AAPL), Microsoft (NASDAQ: MSFT), Alphabet (NASDAQ: GOOGL), Amazon (NASDAQ:AMZN), Nvidia (NASDAQ:NVDA) e Meta Platforms (NASDAQ). ). Soprannominata dagli investitori “I magnifici sette” le azioni megacap sono aumentate tra il 40% e oltre il 200% finora quest’anno, rappresentando quasi tutto l’aumento dell‘S&P 500.

Ci sono segnali che il rally si stia diffondendo ad altri settori, ma i grandi guadagni sono arrivati ​​con aspettative di guadagni elevati, quindi se Tesla o un’altra megacap deluderà questo trimestre, il colpo agli indici azionari potrebbe essere grave.

Anche diverse altre grandi aziende riporteranno i risultati la prossima settimana. I guadagni delle banche sono continuati, con Bank of America (NYSE:BAC) martedì e Goldman Sachs (NYSE:GS) mercoledì. Il consiglio comprende anche Johnson & Johnson (NYSE:JNJ), Netflix (NASDAQ:NFLX) e Philip Morris (NYSE:PM).

2. Dati economici USA

I dati sulle vendite al dettaglio negli Stati Uniti per giugno dovrebbero mostrare un aumento dello 0,5% martedì, sostenuto da maggiori vendite di auto e maggiori vendite alle stazioni di servizio, indicando che la domanda dei consumatori rimane fragile.

Gli investitori riceveranno anche un aggiornamento sullo stato di salute del settore immobiliare con rapporti su permessi di costruzione, nuove costruzioni e vendite di case esistenti. Gli alti tassi di interesse sui prestiti immobiliari continuano a pesare sulle vendite di abitazioni esistenti, ma l’edilizia sta migliorando grazie alla stabilità dei prezzi e al miglioramento delle vendite di nuove abitazioni dovuto alla mancanza di immobili sul mercato.

Ci saranno anche rapporti sull’attività manifatturiera regionale, che dovrebbe rimanere debole, insieme ai primi dati settimanali sulla disoccupazione.

3. I dati economici della Cina

Una raffica di dati economici dalla Cina lunedì dovrebbe mostrare che la sua ripresa post-pandemia sta rapidamente perdendo slancio, alimentando le aspettative che Pechino dovrà presto svelare ulteriori misure di stimolo.

Il prodotto interno lordo dovrebbe crescere del 7,3% su base annua nei tre mesi fino a giugno, rispetto alla crescita del 4,5% nel primo trimestre.

Tuttavia, tale lettura sarà notevolmente distorta dal forte calo dell’attività di questa primavera, quando gran parte del paese era ancora in isolamento.

Le crescenti pressioni deflazionistiche e il calo del commercio hanno alimentato le preoccupazioni per le prospettive della seconda economia mondiale, che fino a sei mesi fa faceva scommettere sugli investitori su una forte ripresa.

4. Inflazione nel Regno Unito

Mercoledì la Gran Bretagna pubblicherà i dati sull’inflazione di giugno e gli investitori seguiranno da vicino poiché probabilmente decideranno l’entità del prossimo rialzo dei tassi della Banca d’Inghilterra.

L’indice dei prezzi al consumo dovrebbe scendere all’8,2% su base annua dall’8,7% di maggio con il calo dei prezzi di generi alimentari e carburanti. L’inflazione core dovrebbe moderarsi, mentre la componente dei servizi dovrebbe rimanere stabile al picco del 7,4% post-Covid-19.

Nei verbali della riunione di giugno, la BoE ha affermato che era necessario un ulteriore inasprimento se vi fossero segnali di continue pressioni inflazionistiche nell’economia, anche nel servizio CPI.

Ciò potrebbe rendere la riunione di agosto una chiamata ravvicinata: un aumento dei servizi IPT probabilmente metterebbe in atto scommesse verdi per un altro aumento di 50 punti base, ma una lettura inferiore probabilmente spingerebbe il quadrante a favore di un aumento minore di 25 punti base.

5. Prezzi del petrolio

I prezzi del petrolio hanno registrato il loro terzo aumento settimanale la scorsa settimana e potrebbero riprendere i guadagni la prossima settimana con l’allentamento dell’inflazione, i piani per ricostituire le riserve della difesa degli Stati Uniti, i tagli all’offerta e le interruzioni dei prezzi.

“Mentre è probabile che i prezzi del petrolio siano leggermente ipercomprati nel breve termine, raggiungendo i livelli più alti dall’inizio di maggio, la tendenza a salire sembra essere più forte”, ha detto a Reuters Rob Haworth, consulente per gli investimenti senior presso la US Bank.

I prezzi del petrolio sono aumentati di quasi il 2% la scorsa settimana dopo che le interruzioni dell’offerta in Libia e Nigeria hanno alimentato i timori che i mercati si contrarranno nei prossimi mesi.

I prezzi del petrolio sono scesi di più di un dollaro al barile venerdì mentre il biglietto verde si è rafforzato e gli operatori petroliferi hanno preso profitti da un forte rally.

Fonte: Investing.com

Vuoi investire in completa sicurezza ? Prova il trading CFD di eToro, una società di intermediazione  che gode della massima affidabilità .Per CDF si intende  contratto per differenza.

eToro Disclaimer eToro Disclaimer Fineco Disclaimer Fineco Disclaimer