Manchester United, mercato stellare: dopo Mourinho, Ibra!

La Brexit non ferma la Premier League; il campionato più ricco del mondo continua ad essere protagonista del calciomercato europeo. Protagonista assoluto è senza ombra di dubbio il Manchester United che prova la sua seconda rifondazione dopo il fallimento de progetti Moyes e Van Gaal.

Dopo i deludenti risultati degli ultimi anni, i diavoli rossi puntano a tornare grandi e per farlo stanno scegliendo di rafforzare la rosa, già altamente competitiva, con personaggi che nel proprio DNA hanno una qualità comune:

L’abitudine a vincere.

A sedere sulla scomoda panchina di una squadra che ha come obbligo tornare a primeggiare in Inghilterra e in Europa è stato chiamato uno degli allenatori più vincenti in circolazione: Josè Mourinho.

Conoscendo il personaggio, l’ex tecnico del Chelsea ha una gran voglia di rifarsi dopo il personale fallimento del suo ritorno in quella che è stata (e forse è ancora) la sua “casa” inglese.

La caratura del personaggio è tale da far ombra a tutti quelli che gli stanno accanto e il suo arrivo alla sponda rossa di Manchester ha già fatto una vittima importante: dopo 29 anni di militanza come calciatore e tecnico, Ryan Giggs lascia il suo incarico di vice allenatore e sveste la tuta dei red devils.

Se Mourinho ama accentrare solo su di sé le attenzioni fuori dal rettangolo di gioco, non è lo stesso se si parla di calciatori. L’allenatore portoghese ha costruito i suoi successi come tecnico grazie alle prestazioni di top player che con il suo carisma riesce a trasformare in gregari dai piedi buoni: calciatori affermati pronti a sudare la maglia come comuni calciatori di provincia.

Per il suo progetto Mourinho è riuscito a convincere una stella assoluta del calcio mondiale ad accettare la sfida di cimentarsi in uno dei pochi campionati in cui nn ha giocato e vinto: Zlatan Ibrahimovic. Per i due si tratta di un rincontrarsi; i due sono stati già protagonisti dell’Inter che ha dominato in Italia.

Il sodalizio tra i due si è interrotto proprio nell’anno in cui Mourinho ha guidato la squadra nerazzurra allo storico triplete del 2010.

Nonostante l’età, Ibra ha ancora fame di successi ma per la Champions dovrà ancora attendere; il Manchester, infatti non prenderà parte alla prossima edizione della Coppa dalle grandi orecchie.
Un ritrovarsi fortemente voluto che i due hanno celebrato, come da tradizione moderna, in rete. Ibrahimovic ha scritto sul sito ufficiale del club:

“Sono assolutamente felice di unirmi al Manchester United e non vedo l’ora di giocare in Premier League. Non c’è bisogno di dire che sono impaziente di lavorare ancora una volta con Mourinho, un allenatore fantastico, e sono pronto per questa nuova ed entusiasmante sfida”.

mourinho manchester

Non si è fatta attendere la “risposta” di Mourinho che, raggiante, ha commentato così l’arrivo dell’asso svedese: Zlatan non ha bisogno di presentazioni – dichiara – Le statistiche parlano da sole. È uno dei migliori attaccanti al mondo e un giocatore che dà sempre il 100%. Ha vinto i più importanti campionati al mondo e ora ha l’occasione di giocare nel migliore dei tornei. So che coglierà questa occasione e lavorerà duro per aiutare la squadra a vincere dei titoli. Sono sicuro che il suo talento delizierà i tifosi di Old Trafford nella prossima stagione e la sua esperienza sarà inestimabile nell’aiutare i giovani in squadra a crescere”.

Se le premesse sono queste, i tifosi dei diavoli rossi hanno buoni motivi per sorridere; le stagioni anonime del dopo Ferguson sono il passato; il futuro nasce sotto (due) nuove stelle.

Hai mai pensato di ottenere ingenti profitti extra con il trading binario? Se non l’hai fatto, dovresti seriamente prendere questa opportunità in considerazione. Operare avendo alle spalle una solida conoscenza delle nozioni fondamentali del trading incrementerà esponenzialmente le tue chance di profitto. Se stai cercando un broker così OptionWeb è il broker che fa per te. Provalo subito qui.