Migliorano i conti dell’ILVA

Grazie all’aumento dei propri listini, al prezzo dell’acciaio ed anche della propria produzione l’Ilva riesce a invertire il trend che la vedeva in passato effettuare produzioni in perdita del proprio acciaio.
Ora la società punta a chiudere il 2016 con un Ebitda in miglioramento rispetto all’anno passato che è stato archiviato con un conto in rosso di più di 550 milioni.

Questo è quanto è stato riferito all’Ansa da una fonte molto vicina all’azienda.

Il colosso siderurgico vuole archiviare il 2016 con una produzione di 6 milioni di tonnellate di acciaio, valore in netta crescita rispetto ai 4,5 milioni di tonnellate prodotti nel 2015.