Non convincono oro e petrolio. Ecco i motivi

oro-petrolio-opzioni-binariePer quanto riguarda le due maggiori commodities, oro e petrolio il mercato continua a non offrire notizie positive.

L’oro continua a perdere facendo segnare la quinta sessione in perdita consecutiva, i motivi di questo calo sono dati dal fatto che l’economia americana è in ripresa e come sappiamo tutti in questi casi i beni di rifugio come i metalli preziosi non vengono presi in considerazione ed anche dal fatto che per colpa delle speculazioni il dollaro è in rialzo e questo potrebbe portare la Federal reserve ad alzare i tassi di interesse prima del previsto.

I dati sui futures dell’oro con scadenza a dicembre dicono che i valori sono scesi di ben tre dollari arrivando a quota 1.238 dollari l’oncia.

Anche l’argento, altro bene di rifugio non se la passa meglio facendo segnare un calo di tre punti percentuale.

Il rallentamento della richiesta globale causata dai segnali di stop relativi all’economia cinese e dell’eurozona ed il conseguente taglio dell’autlook sulla richiesta di barili da parte dell’International Energy Agency non ha fatto bene al petrolio.

Quest’altra commodities ha fatto segnare il 15mo mese ai minimi storici restando con il brent sotto i 97 dollari al barile, sul New York Mercantile Exchange ogni singolo barile di West Texas Intermediate è calato di 23 cent collocandosi a 92,60 dollari al fusto.

ATTENZIONE: Dal 2/07/2018 ESMA vieta ufficialmente le opzioni binarie in Italia e in tutti i paesi CE.
Tutti gli articoli presenti del nostro sito che trattano le “opzioni binarie” sono solo a scopo informativo.

Se sei interessato al Trading online, ti consigliamo: Trading CFD, Trading Forex e Trading di Criptovalute.

 

iqoption trading

Lascia un Commento