Nvidia (NVDA): al centro di un nuovo accordo azionario

Nvidia (NVDA) è al centro di un nuovo accordo azionario.  L’analista di Wedbush Dan Ives, oggi la voce creativa di Wall Street, che combina uno stile drammatico con probabilità e ottimismo incrollabile sul fronte degli investimenti nell’intelligenza artificiale, ha definito i risultati trimestrali di Nvidia dello scorso maggio un evento “meraviglioso”.

“Tutta la strada stava aspettando il quartiere Nvidia ieri sera e una guida per misurare la dimensione di questa storia della domanda di intelligenza artificiale con molti scettici che dicevano che si stava formando una bolla di intelligenza artificiale e invece Jensen & Co. una guida per i secoli”, scrisse Ives in tempi non sospetti.

Ad agosto, secondo Ives, le previsioni di aumento dei ricavi di Nvidia hanno rappresentato un momento di “calo del microfono” per l’azienda. A novembre, Ives ha incoronato il CEO di Nvidia Jensen Huang il “padrino dell’intelligenza artificiale” dopo che la società ha nuovamente aumentato le previsioni di vendita.

Ives ha aggiunto che le prospettive di novembre dell’azienda sono “una strategia che verrà ascoltata in tutto il mondo mentre la rivoluzione dell’intelligenza artificiale accelera fino al 2024 per il settore tecnologico più ampio”. Tre mesi dopo e cosa abbiamo sul mercato? L’intelligenza artificiale gioca ogni mossa poiché Nvidia è la terza azienda più grande sul mercato.

Mercoledì, ad esempio, il colosso dei chip ha reso pubblici modesti investimenti azionari in Arm Holdings (ARM), SoundHound AI (SOUN) e nella società biotecnologica Recursion Pharmaceuticals (RXRX).

Le azioni di tutti e tre sono aumentate giovedì alla notizia, in particolare SoundHound, che è balzata del 60% visto che Nvidia aveva una partecipazione dell’1,5% nella società a partire da 31 dicembre. A ciò si aggiungono i recenti movimenti osservati nelle azioni Arm e un’impennata dello storage cloud di Super Micro Computer (SMCI), che ha visto le sue azioni aumentare del 200% in un mese e quasi del 1000% negli ultimi 12 mesi prima di ritirarsi.

Fonte: Yahoo.com

eToro Disclaimer eToro Disclaimer Fineco Disclaimer Fineco Disclaimer