HomeCome fare Trading online: Guida investire nel Trading per principianti!Opzioni binarie o CFD: Qual è l’investimento migliore?

Opzioni binarie o CFD: Qual è l’investimento migliore?

Opzioni binarie o CFD: Qual è l’investimento migliore?

Opzioni binarie o CFD: cosa scegliere?

Sia le opzioni binarie, che i CFD (Contratti per Differenza) sono due tipologie di trading online molto utilizzati sia da trader italiani, che da quelli europei.
Due strumenti finanziari che consentono di investire sulle oscillazioni di prezzo, non sulla compravendita vera e propria, di specifici asset come azioni, materie prime, indici e coppie di valute.

Ma in cosa consistono, nel dettaglio, queste due forme di investimento finanziario? E soprattutto quale dei due strumenti è meglio utilizzare per i propri investimenti?

Cerchiamo di scoprirlo insieme…

Che cosa sono le opzioni binarie?

 

! ATTENZIONE: Dal 2/07/2018 ESMA vieta ufficialmente le opzioni binarie in Italia e in tutti i paesi CE.
Tutti gli articoli presenti del nostro sito che trattano le “opzioni binarie” sono solo a scopo informativo.

 


Le opzioni binarie sono nate all’inizio come un prodotto finanziario per “pochi eletti”, ovvero principalmente per Istituti di credito, Broker, intermediari, etc.

Dal 2008 le cose cambiano, perché le opzioni binarie vengono rese accessibili a tutti, anche a coloro che non si sono mai occupati di finanza.

Le opzioni binarie sono gli strumenti più popolari del trading online, e rappresentano la massima semplificazione degli investimenti presenti in Borsa.
Sono caratterizzati da un “rendimento fisso”, ovvero ogni piattaforma offre le proprie percentuali di guadagno fisse.

Concettualmente, si tratta di un investimento sull’andamento del prezzo di un determinato asset, ovvero di una materia prima come l’oro e il petrolio, di un’azione di una società quotata, di un indice di borsa, ad esempio il Nasdaq, il Dax, e di una coppia di valute, come yen/dollaro.

Che cosa sono i CFD (contratti per Differenza)?

 

! ATTENZIONE: Circa il 74-89% dei conti degli investitori al dettaglio perde il proprio denaro con il Trading CFD.
I CFD sono strumenti complessi che comportano un alto rischio di perdita rapida di denaro a causa della leva.
Prima di operare, assicurati di aver compreso il loro funzionamento e se puoi assumerti il rischio di perdere il tuo denaro.

 


I CFD, acronimo di Contratti per Differenza, invece, sono strumenti finanziari derivati. Si tratta di contratti tra due parti nel quale l’acquirente, a fronte di un pagamento di un tasso di interesse, riceve il rendimento di un’attività finanziaria specifica, viceversa il venditore del contratto, a fronte dell’incasso degli interessi, si impegna a pagare il rendimento di quell’asset.

Gli asset a disposizione sono gli stessi o quasi delle opzioni binarie, ma il funzionamento è differente. Se nel trading binario si deve prevedere se il prezzo di uno specifico asset sia maggiore o minore rispetto al tasso di strike, ovvero il prezzo d’acquisto iniziale e si ottengono percentuali fisse di profitto decise in precedenza dal broker. Nei CFD, invece, si guadagna dalla differenza dei due prezzi, tra quello iniziale e quello finale.

Quale forma di investimento scegliere?

Opzioni binarie o CFD: Qual è l’investimento migliore?

Opzioni binarie o CFD: Qual è l’investimento migliore?

Detto questo, quale strumento è meglio preferire tra le opzioni binarie e i CFD? Non si può rispondere in modo preciso, ma è possibile analizzare le due tipologie per arrivare a fornire una risposta.

In generale, si può affermare che alcuni investitori potrebbero ottenere i migliori risultati con le opzioni binarie, altri potrebbero trovarsi meglio a operare con i CFD.

Si può, invece, affermare che la differenza sostanziale tra le due forme di investimento è che i CFD sono più “delicati”, questo significa che a causa del frequente utilizzo di leve finanziarie discretamente spinte, e del fatto che i controvalori impegnati tendono a essere mediamente più ingenti rispetto al capitale impiegato con le singole posizioni in opzioni binarie.

Ulteriore distinzione da tenere in particolare considerazione è legata al fatto che mentre nel trading con i CFD non vi è una vera e propria scadenza e il trader potrà pertanto scegliere quando vendere (anche in daytrading, o più in là), nelle opzioni binarie la scadenza è predeterminata, da un minimo di 60 secondi in poi.

Ricapitolando…

Possiamo concludere, che non possiamo affermare con certezza quale dei due strumenti finanziari è migliore dell’altro, ma possiamo, invece, dire, che una forma di investimento può essere più adatta a un determinato trader.

Bisogna, però, ammettere che il trading online con i Contratti di Differenza richiede un buon livello di esperienza mediamente più elevato, mentre il trading con le opzioni binarie è considerato più semplice, quindi più adatto per i principianti.



Apri un Conto Demo







FOLLOW US ON:
Social trading: come
Sale la coppia EUR/U

info@bassilo.it

Il Team di Bassilo.it è formato da Analisti Finanziari - Trader, laureati in Economia delle Istituzioni e dei Mercati Finanziari, appassionati di trading e informatica.

Vota questo Articolo:
NESSUN COMMENTO

Sorry, the comment form is closed at this time.