Previsione del prezzo dell’oro: i prezzi XAU scivolano sulle osservazioni della fed, dollaro forte

Dollaro più forte, commenti da falco della Fed pesano i prezzi dell’oro. Il rialzo dei mercati azionari e la posizione della Fed hanno smorzato la domanda di beni rifugio.

I prezzi dell’oro sono stati messi sotto pressione durante le negoziazioni leggere di lunedì, principalmente a causa di un dollaro più forte. Gli investitori stavano valutando attentamente la possibile direzione dei tassi di interesse a seguito delle dichiarazioni accomodanti della Federal Reserve statunitense.

Nei loro primi commenti dalla recente decisione della banca centrale di mantenere invariati i tassi di interesse ufficiali, i funzionari della banca centrale hanno mantenuto un tono sommesso. Questo, combinato con un indice del dollaro stabile, ha ridotto l’attrattiva dell’oro per gli acquirenti di altre valute.

XAU volatile poiché gli operatori prevedono un aumento dei tassi. La scorsa settimana, i lingotti sono leggermente diminuiti poiché i trader hanno aumentato le loro scommesse su un aumento dei tassi di luglio dopo la pausa della banca centrale dopo una serie di aumenti consecutivi.

I prezzi dell’oro sono stati volatili venerdì mentre gli investitori si sono scontrati con le prospettive per i tassi di interesse della Federal Reserve, che hanno contrastato il supporto fornito dal calo generale del dollaro questa settimana. Di conseguenza, l’oro ha oscillato tra territorio positivo e negativo.

Rangebound tra la Fed da falco, il mercato azionario sale. A giugno, l’oro è stato scambiato principalmente tra $ 1.936 e $ 2.000. Senza un chiaro impulso in arrivo, i trader hanno indicato che preferiscono operare all’interno di questo intervallo senza impegnarsi completamente in un breakout.

Tuttavia, la domanda di beni rifugio come l’oro ha smorzato il continuo rialzo dei mercati azionari e il persistente atteggiamento da falco della Fed.

D’altra parte, ci sono alcuni elementi che sono più dolci dell’oro. Le deboli prospettive occupazionali e la debole forza delle valute estere durante l’anno forniscono uno sbocco per il metallo prezioso. Inoltre, mentre l’indice del dollaro è sceso leggermente venerdì, era sulla buona strada per la prima settimana in cinque mesi, rendendo l’oro più attraente per gli acquirenti stranieri.

I commercianti hanno citato un sondaggio del Dipartimento del Commercio del Michigan, che ha rilevato che le aspettative sui prezzi a breve termine dei consumatori statunitensi hanno raggiunto il livello più basso a giugno, ma le prospettive per i prossimi cinque anni hanno mostrato un leggero miglioramento.

Lunedì l’oro (XAU) viene scambiato a 1992,24$ (PIVOT), mettendolo in una posizione debole. La pressione di vendita si sta avvicinando a $ 1917,41 (S1). Il mercato è anche scambiato sul lato forte di $ 1917,41 (S1), dando al mercato una leggera propensione al rialzo.

Il punto medio dell’intervallo di trading $ 1992,24 – $ 1917,41 è $ 1954,83.

Il mercato sta ora attraversando il punto medio indicando uno slancio neutro e gli operatori stanno aspettando uno stimolo per guidarlo in entrambe le direzioni. Mentre un dollaro USA più debole è di supporto, i timori di un rialzo dei tassi della Fed a luglio stanno limitando qualsiasi guadagno.

Fonte : fxempire.com

eToro Disclaimer eToro Disclaimer Fineco Disclaimer Fineco Disclaimer