Previsione EUR / USD 24-28 settembre – Sceglierà una direzione?

L’EUR/USD ha goduto di guadagni significativi mentre il dollaro USA ha perso terreno in un’atmosfera tranquilla. Qual’è il prossimo? I dati sull’inflazione e la testimonianza di Draghi risalgono all’ultima settimana di settembre. Ecco una prospettiva per i momenti salienti di questa settimana e un’analisi tecnica aggiornata per EUR/USD.

Gli Stati Uniti hanno annunciato nuove tariffe sulla Cina per un valore di 200 miliardi di dollari di prodotti, come previsto. I mercati sembravano prenderlo con un passo. Tuttavia, il biglietto verde ha goduto dell’aumento dei rendimenti a 10 anni. Il presidente della BCE Mario Draghi non ha fatto saltare la barca. I numeri dell’inflazione di agosto sono stati confermati al 2% sul titolo e all’1% sul core, poco prima dei numeri preliminari di settembre.

  1. Clima aziendale Ifo tedesco: lunedì, 8:00. IFO è il think-tank numero 1 in Germania e il suo ampio sondaggio muove l’euro. Il clima imprenditoriale ha battuto le aspettative ad agosto con un punteggio di 103,8 punti, un massimo di diversi mesi. Una goccia a 103.2 è proiettata ora.
  2. Mario Draghi parla lunedì, alle 13:00. Il presidente della Banca centrale europea testimonia davanti a una commissione del Parlamento europeo a Bruxelles. È pronto a fornire nuovi spunti sulla situazione economica, sugli sviluppi dell’inflazione e altro ancora. Poiché la prossima decisione sui tassi è ancora lontana, potrebbe sentirsi libero di suggerire la politica monetaria.
  3. Clima commerciale NBB belga: lunedì, 13:00. Questo sondaggio di 6000 unità è avanzato a -0,3 in agosto, quasi completamente bilanciato tra miglioramento e peggioramento delle condizioni. Una diapositiva a -0,5 è sulle carte.
  4. GfK Consumer Climate tedesco: giovedì, 6:00. Questo sondaggio è per i consumatori, non per le imprese. Dopo aver raggiunto il picco all’inizio dell’anno, i consumatori tedeschi sono meno ottimisti negli ultimi mesi, con il punteggio che è sceso a 10,5 in agosto. Ora prenderemo le cifre per settembre. Un aumento a 10,6 è ora sulle carte.
  5. Dati monetari: giovedì, 8:00. L’Offerta di moneta M3 della BCE misura il denaro in circolazione e ha rallentato al 4% a luglio, dopo due mesi più rapidi. I prestiti privati ​​sono rimasti costanti al 3% a / a a luglio. Le cifre per agosto saranno probabilmente simili. L’offerta di moneta dovrebbe rallentare al 3,8% e i prestiti privati ​​per mantenere lo stesso tasso del 3%.
  6. Bollettino economico della BCE: giovedì, 8:00. Due settimane dopo la decisione sui tassi, la Banca centrale europea pubblica i dati economici che utilizzava prima di prendere una decisione. La pubblicazione getta più luce sul pensiero della banca centrale.
  7. Prelim CPI tedesco: giovedì, durante la mattinata dai vari stati tedeschi e alle 12:00 per tutta la Germania. L’indice dei prezzi al consumo in Germania è aumentato solo dello 0,1% m / m in agosto. I dati preliminari di settembre hanno un impatto significativo sulla misura europea pubblicata venerdì. È previsto un altro aumento minore dello 0,1%.
  8. Spese per i consumatori francesi: venerdì, 6:45. I consumatori francesi sono stati cauti negli ultimi mesi, con piccoli progressi nel consumo. A luglio è stato rilevato un aumento dello 0,1%. La cifra di agosto potrebbe essere migliore. È previsto un aumento dello 0,3%.
  9. IPC francese: venerdì, 6:45. Anche la seconda più grande economia nella zona euro pubblica ha un impatto significativo sulla cifra tutta europea. L’IPC è salito dello 0,5% in agosto, dopo essere scivolato dello 0,1% a luglio. Una goccia dello 0,1% è sulle carte.
  10. Disoccupazione tedesca: venerdì, 7:55. Il boom economico della Germania è ben riflesso nel costante calo del numero di disoccupati. Una slide di 8K è stata vista a luglio e un’altra goccia è probabilmente in agosto. Una diapositiva di 9K è stimata.
  11. CPI Flash spagnolo: venerdì, 8:00. La quarta economia più grande ha registrato un tasso di inflazione annuo del 2,2% ad agosto, al di sopra della media della zona euro. Il suo input dell’ultimo minuto potrebbe dare forma alle aspettative dell’IPC per il continente. Ancora un altro aumento annuale del 2,2% è previsto.
  12. Inflazione: venerdì, 9:00. L’inflazione primaria si è attestata al 2% ad agosto, in linea con l’obiettivo della BCE. Tuttavia, l’IPC core ha deluso solo l’1%. L’aumento dei prezzi dell’energia ha fatto la differenza. Il presidente della BCE Mario Draghi non era molto preoccupato dell’inflazione core debole nella sua ultima conferenza stampa. Ora avremo i numeri preliminari di settembre, proprio come la BCE affina il suo schema di acquisto di obbligazioni. Viene proiettato un piccolo aumento fino al 2,1% sul titolo e l’1,1% sul core.

Analisi tecnica e Previsione EUR/USD

L’euro / dollaro è salito, ma era un po bloccato quando si sfidava il livello di 1,1720 (menzionato la scorsa settimana). Poi è salito a 1.1800, il più alto da luglio prima di assestarsi un po più basso.

Linee tecniche dall’alto verso il basso:

1.1915 è stato il punto più basso in gennaio e rimane rilevante. 1.1850 è stato il picco il 14 giugno, prima che Draghi avesse mandato giù l’euro. 1.1800 hanno chiuso la coppia a metà settembre.

1.1750 ha tenuto la coppia non meno di quattro volte in luglio e rimane un livello potente.

1.1720 è una linea veterana che ha funzionato in entrambe le direzioni e ha chiuso la coppia a metà settembre. 1.1650 è stato uno swing basso a fine agosto ed è seguito da vicino da 1.1630, che ha mantenuto il prezzo a metà agosto.

1.1580 ha lavorato come supporto a fine agosto. 1.1530 ha supportato la coppia due volte in agosto, rendendola una linea importante. 1,1435 ha tenuto giù la coppia EUR / USD quando è stata scambiata intorno ai minimi annuali.

1.1300 è un numero tondo che ha tenuto la coppia a metà agosto e ha anche tenuto la coppia in calo a giugno 2017.

Siamo ribassisti su EUR / USD

Come comprare azioni Aamzon

Dopo la correzione, il biglietto verde riprenderà probabilmente il suo rally grazie ad una decisione della Fed della Falco. Le cifre insignificanti dell’inflazione della zona euro potrebbero danneggiare la valuta comune.

iqoption trading