Previsioni settimanali di Bitcoin: la lunga stretta prima di una corsa fino a $ 45.500 è ancora in gioco

  • È probabile che il prezzo del bitcoin scivoli al di sotto di $ 37.699 per raccogliere liquidità prima di salire.
  • Gli investitori possono aspettarsi un aumento dell’11% a $ 42.000 per la grande criptovaluta dopo una corsa di liquidità.
  • Una chiusura giornaliera della candela sotto i 35.000$ invaliderà la tesi rialzista.

Il prezzo del bitcoin ha innescato prematuramente una piccola corsa al rialzo , lasciando insoddisfatto il suo obiettivo di ribasso. Pertanto, gli investitori possono aspettarsi che BTC scivoli al ribasso e raccolga liquidità al di sotto di un livello significativo prima di innescare una mossa impulsiva in piena regola.

Bassilo.it consiglia

Auto Trading Guida

Bassilo.it

Bassilo.it consiglia

Auto Trading Guida

Bassilo.it

Il terzo nuovo test è diverso da quelli precedenti a causa della sua lenta tendenza al ribasso. Inoltre, il trend ribassista che ha spinto il prezzo di Bitcoin da 48.189$ a 37.702$, non è riuscito a spingerlo al di sotto dei minimi pari a circa 37.699$.

Pertanto, gli investitori dovrebbero aspettarsi un movimento al ribasso che raccoglie liquidità prima che salga. Uno sweep sotto i 37.699$ sarà l’innesco che spingerà BTC in rialzo dell’11% per testare nuovamente la zona di offerta da 42.125$ a 43.766$. È interessante notare che questo livello coincide anche con la SMA a 200 giorni, il che la rende una barriera difficile e un luogo in cui potrebbe formarsi il massimo locale.

Solo una chiusura giornaliera della candela sopra i 43.766$ consentirà al prezzo di Bitcoin di raggiungere i 45.510$ . Questa mossa costituirebbe una salita del 20%. 

A supportare questa flessione a breve termine del prezzo di Bitcoin c’è l’indicatore del valore di mercato a 30 giorni del valore realizzato (MVRV). Questo indicatore viene utilizzato per misurare il profitto/perdita medio degli investitori che hanno acquistato BTC nell’ultimo mese.
Qualsiasi valore compreso tra -10% e -15% è definito “zona di opportunità” poiché i titolari a breve termine sono in perdita e hanno meno probabilità di vendere, mentre i titolari a lungo termine accumulano. Quindi, attorno a questi livelli si forma spesso un fondo locale. 

Per BTC, tuttavia, l’indice si aggira intorno al -7,1%, che è appena sopra il primo minimo locale a -11% Questo downswing è spesso il punto in cui si forma il minimo locale, ma ci sono alcune volte in cui BTC è sceso a -18,7 %. Quindi, ci sono buone possibilità che il prezzo di Bitcoin scenda di nuovo a questi livelli, il che si allinea bene con le prospettive descritte dal punto di vista tecnico.

Anche se questa piccola flessione potrebbe sembrare ribassista, le balene che detengono tra 1.000 e 10.000 BTC sono aumentate da 2044 a 2.193 dal 24 febbraio. Questo improvviso aumento del numero di portafogli che detengono enormi quantità di BTC funge da proxy per gli investimenti di queste balene, che si aspettano un aumento del prezzo di Bitcoin.

Pertanto, le prospettive a lungo termine per BTC rimangono leggermente rialziste, in linea con l’obiettivo delle prospettive tecniche di $ 45.510.

Indipendentemente dalle aspettative di ribasso a breve termine, la grande criptovaluta è posizionata per un’inversione di tendenza. Tuttavia, se i ribassisti prenderanno il controllo e spingono BTC al ribasso, portando a una chiusura giornaliera della candela al di sotto del livello significativo di $ 34.752, creerà un minimo più basso e invaliderà la tesi rialzista. 

In questa situazione, i market maker di BTC potrebbero spingere BTC in picchiata e raccogliere i sell-stop presenti al di sotto del livello di $ 30.000.

Bassilo.it consiglia

Trading Demo con xtb

Bassilo.it

Fonte: fxstreet

Bassilo.it consiglia

Corsi Trading XTB

Bassilo.it

Bassilo.it consiglia

Corsi Trading XTB

Bassilo.it