Prova le opzioni binarie!

Strategia di copertura 2

L’utilizzo di un investimento come una copertura contro un altro investimento è una strategia per opzioni binarie poco conosciuta.

Cercheremo di spiegare in termini più semplici, perché è importante utilizzare la copertura sugli investimenti.

La copertura negli asset class

Anche se la copertura è spesso utilizzata nel commercio delle valute, può essere utilizzata in qualsiasi asset class.

“L’idea di base della copertura è quella di ridurre al minimo il rischio”.

Call e Put

Con una “Put” si pensa che l’asset scenderà di valore, mentre con una “Call” significa che si pensa che il bene aumenterà di valore.

Esempio:
Prendiamo una call su un bene con scadenza di 1 ora. Ovviamente si segue la scadenza e se l’attività si sposta dalla posizione “in the money” si hanno due scelte:

1. Aspettare fino alla scadenza.
2. Coprire l’investimento.

Nel caso 2), alla scadenza, l’opzione è fuori dalla previsione, allora occorre comprare un’opzione sullo scadere dell’opzione originale con il risultato che solo una piccola percentuale degli investimenti combinati, circa il 5%, è perso nel suo insieme. L’importo effettivo perso rifletterà la percentuale di vincita per l’opzione in the money e la percentuale del ritorno per l’opzione out-of-the-money.

Riceverete la percentuale di vincita per l’opzione originaria e per la copertura.

Esempio: Se, alla scadenza, l’attività è al di sotto del punto di apertura quando hai comprato l’opzione Put, ma è ancora al di sopra del livello quando hai effettuato la copertura con l’opzione call, entrambe le opzioni sono terminate in-the-money.

“Anche se hai adeguato la copertura all’improvvisa inversione del prezzo della vostra opzione call originale, il risultato è che hai avuto successo in entrambe le opzioni”.

Questo esempio dimostra che si può vincere con l’opzione di copertura così come con l’opzione originale. Questo scenario si verifica in genere solo quando vi è una differenza sostanziale tra i due punti di entrata e uscita del prezzo alla scadenza.

Ovviamente, se sei certo che l’opzione si concluderà in-the-money, si può scegliere di non coprire l’asset. Tuttavia, la copertura è una buona strategia sia quando il divario tra i due punti di entrata e uscita è notevole e anche quando il divario è piccolo.

In quest’ultimo caso, vi è una maggiore possibilità che il prezzo dell’attività cambi direzione, e un’opzione di copertura ridurrà la vostra perdita a circa il 5% dell’investimento iniziale. Se si sceglie di non coprire si può perdere l’intero investimento.

La copertura è un’ottima strategia per la maggior parte delle opzioni binarie ed in particolare per l’opzione Call/Put, anche se funziona bene con tutte le opzioni binarie.