HomeTrading online Consigli e Opinioni: Come funziona e Guida

Consigli e Opinioni sul Trading online

Cosa è il Trading online: Definizione

Guida per principianti al Trading online

Guida per principianti al Trading online


Quando si parla del Trading online esattamente si sta parlando di quell’attività dove vengono acquistati e venduti beni e prodotti finanziari.

Tra le differenti attività finanziarie negoziate dai Trader troviamo, ad esempio azioni, valute, materie prime, indici, e molto altro ancora.

Oggi il Trader grazie alle piattaforme di Trading online può investire tranquillamente in maniera autonoma. Il suo compito è quello di effettuare transazioni speculative. Nel caso le sue aspettative sul mercato si rivelassero sbagliate realizzerebbe delle perdite, e naturalmente vedrebbe la diminuzione del suo capitale. 

D’altra parte, se le sue aspettative di mercato si dimostrassero giuste, registrerebbe dei guadagni e quindi un aumento del suo capitale. Con lo sviluppo esponenziale delle piattaforme di trading online, sempre più persone si sono avvicinati a questo mondo, e hanno iniziato a speculare sui mercati. 

Anche se il trading appare semplice e alla portata di tutti comporta comunque dei rischi.

In particolare il rischio legato al trading online è rappresentato dalla volatilità del mercato e all’uso eccessivo della leva finanziaria

Esistono comunque delle misure di sicurezza per proteggersi dagli effetti negativi della leva finanziaria, ed evitare il rischio di indebitamento, ma è bene dedicare del tempo per imparare prima di effettuare degli investimenti ad alto rischio. Oltre il rischio finanziario, bisogna fare attenzione alle frodi dovute alla presenza di piattaforme di trading non regolamentate e che quindi effettuano false promesse pubblicitarie.

Prima di iniziare un’attività di trading online, si consiglia di controllare che la piattaforma di trading che si è scelta sia certificata e regolamentata. 

Consiglio molto utile per inizia da zero

Per fare Trading online, per prima cosa bisogna possedere un account di Trading online, ma prima di poter effettuare ordini di acquisto e vendita su Internet è necessario passare attraverso il processo KYC (Know Your Customer), ossia si tratta dell’identificazione e verifica del cliente. 

Il Trading online ha reso il Trading in equity molto più veloce e semplice.

Per operare con il Trading online è prudente prendere alcune precauzioni di base.

Si consiglia di utilizzare la doppia autenticazione (password) per il proprio account di trading. Non bisogna lasciare il proprio account di Trading incustodito e connesso mentre si è fuori sede. 

E’ bene quindi disconnettersi dalla sessione quando non si è li presenti. E’ importante cambiare la password di Trading almeno ogni due settimane. 

In questo modo le probabilità che il proprio account venga violato sono quasi pari a zero. Non bisogna impostare la password come codici semplici come il proprio nome, o la data di nascita. Si devono utilizzare caratteri più complessi in modo da rendere la propria password difficile da capire.

Inoltre è fondamentale proteggere il proprio computer con un anti-virus e un anti-malware e aggiornalo regolarmente.

Nel caso il PC fosse hackerato, si potrebbero perdere tutti i dati personali.

Consiglio sul Trading online: Aprire un Conto Demo

Attraverso l’utilizzo di questa metodologia si possono fare acquisti e vendite online di strumenti finanziari come titoli di stato, futures, indici azionari, obbligazioni e molto altro.

Vi sono svariati vantaggi in questa metodologia, le commissioni richieste all’investitore sono molto basse e quest’ultimo può aggiornarsi in tempo reale circa il reale andamento della borsa o di un titolo in particolare attraverso l’utilizzo di specifici grafici.

Vi sono varie tipologie di trading online in base all’arco temporale che si utilizza:

Scalping
Consiste nell’acquisto e vendita di posizioni su vari prodotti finanziari con un brevissimo arco temporale, parliamo di pochi minuti.

Intraday
Rientrano in questa categoria tutti i trader che operano con un arco temporale che resta all’inerno delle 24 ore.

Open
Rientrano in questa categoria tutti i trader che non hanno una tempistica precisa bensì entrano nel mercato in fase random.

Esiste anche un’ultima categoria, detta “”negoziazione ad altissima frequenza””, richiede l’utilizzo di algoritmi e permette di inserire ordini o modificarli con una velocità elevatissima.

Proprio per la sua caratteristica, questa tipologia di trading è sotto inchiesta da parte delle autorità competenti al controllo a causa di possibili effetti distorsivi che potrebbero essere presenti durante le fasi di negoziazione e strategia non del tutto lecite come lo Smoking, il Layering, il Pinging e lo Spoofing.

Vi sono molte società che offrono questa tipologia di servizio in Italia, vi consigliamo, prima di scegliere la piattaforma dove andrete ad operare, di controllare che siano presenti nell’elenco della CONSOB, in modo tale da essere sicuri di investire attraverso un broker serio e regolamentato.

Non vi resta che iniziare a scegliere il vostro broker, la cosa che vi consigliamo di fare in fase di iscrizione è quella di scegliere la tipologia “”Conto demo””.

Rappresenta una specifica tipologia di conto che offre a tutti la possibilità di operare in tutta tranquillità in modo virtuale senza rischiare nulla di tasca vostra, inutile dirvi che anche gli eventuali guadagni saranno altrettanto virtuali.

In un primo momento poco importa dei guadagni, l’importante è che avrete la possibilità di allenarvi senza rischiare nulla fino al momento in cui non vi sentirete pronti a passare ad un conto reale con investimenti veri e soprattutto guadagni veri ma con la consapevolezza di avere un minimo di preparazione finanziaria.

Migliori Piattaforme (Broker) Trading online (Testati dal nostro Staff!)

Piattaforme per il Trading in: Forex, CFD e Criptovalute

Broker Vantaggi* Conto Demo*
#1 BROKER DEL MESE ✓
Voto Recensione
Deposito minimo: 100€
“100% Affidabilità”
Apri conto Demo!
Demo
Markets Recensione
#2 Voto Recensione
Deposito minimo: 100€
Conto Demo di 100.000$!
Apri conto Demo!
Demo
24option Recensione
#3 Voto Recensione
Deposito minimo: 50€
Conto Demo di 10.000$!
Conto Vip Esclusivo!
Apri conto VIP!
Demo
BDSwiss Recensione
#4 Broker Plus500 Voto Recensione
Deposito minimo: 100€
Conto Demo di 40.000€
Apri conto Demo!
Demo
Plus 500 Recensione
#5 Voto Recensione
Deposito minimo: 10€
Fai trading con soli 10€!
Trade minimo: 1€
Apri conto Demo!
Demo
IQ Option Recensione
#6 Voto Recensione
Deposito minimo: 200€
Social Trading
Conto Demo di 100.000$!
Apri conto Demo!
Demo
eToro Recensione
#7 Voto Recensione
Deposito minimo: 100€
Conto Demo di 100.000$!
Apri conto Demo!
Demo
Avatrade Recensione

*Avviso di rischio: I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere rapidamente denaro a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.
Le migliori piattaforme di trading online presenti nella lista sono tutti certificati e autorizzati da CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission).
*Conto Demo: Per beneficiare del conto demo e fare trading senza soldi veri sui Brokers elencati va effettuato il primo deposito con soldi veri che rimarranno chiaramente a disposizione del trader iscritto.

Cosa è il Forex: Definizione di Forex Trading

Come investire forex trading

Come investire forex trading


Il mercato dei cambi, o mercato Forex è il mercato finanziario più grande in cui le valute vengono comprate e vendute e scambiate le une con le altre. Il mercato forex non ha scambi centralizzati e le transazioni sono fatti over the counter, in poche parole i trader scambiano tra loro attraverso una rete mondiale di banche, broker e altre istituzioni finanziarie. Il mercato forex è aperto 5 giorni alla settimana 24 ore su 24.

I maggiori centri finanziari si basano su tutti i fusi orari: Londra, New York, Tokyo, Zurigo, Francoforte, Hong Kong, Singapore, Parigi e Sydney. A seconda dello scambio attivo in un momento specifico, è possibile distinguere tre sessioni di trading, asiatica, europea e americana.

Consigli sul Trading online sul Forex

Con il metodo dello Swing Trading, caratterizzato dai brevi periodi, ad esempio si può mettere a punto un allenamento di base, efficace per imparare ad anticipare le tendenze del mercato.

Se parliamo del metodo Carry Trade intendiamo realizzare un profitto che si concentra sulle valute differenziali dei tassi di interesse.

Sono in molti a procedere nel mercato utilizzando tutta una serie di analisi tecniche.

Nel caso di periodi temporali più lunghi, nel quale tenere aperte le posizioni, si opera con il Position Trading.
Al contrario se si lavora nel breve periodo, di norma l’arco di una giornata, la scelta ricade sul Day Trading.
Per periodi ancora più brevi, ed operazioni che si concludono anche in pochi minuti, l’utilizzo perfetto è quello dello Scalp Trading o scalping.

Cosa è il Trading CFD: Definizione di Trading CFD

Come fare Trading CFD

Come fare Trading CFD


Online troviamo molti modi per poter operare in borsa, oggi vi parleremo dei CFD o Contratto per Differenza.

Già dal termine si capisce che consiste in una tipologia di contratto dove viene scambiata la differenza di valore di un titolo azionario o più comunemente chiamato sottostante che si crea fra il momento dell’acquisto o apertura fino a quello della chiusura o vendita del contratto.
Ci teniamo a chiarire che attraverso i CFD non si va ad acquistare realmente un titolo ma si ha la possibilità di operare su di esso cercando di capire in maniera esatta che tipologia di differenza di prezzo vi sarà in un’arco di tempo prestabilito.

In poche parole si riceverà un guadagno o si subirà una perdita che è data dalla differenza di prezzo del sottostante dal momento dell’acquisto al momento della vendita, non vi sarà alcun passaggio di proprietà azionario.
I CFD ci danno la possibilità di operare con moltissimi sottostanti, questi possono essere valute, azioni, indici azionari, derivati, opzioni e materie prime, si potrà acquistare una posizione “”Long“” nel caso in cui la previsione sia al rialzo oppure acquistare una posizione “”Short“” nel caso in cui si preveda un’andamento di prezzo al ribasso.

A differenza delle manovre di borsa classiche dove il trader guadagna soltanto nel caso in cui il titolo aumenti di prezzo, con i CFD il trader avrà la possibilità di guadagnare sia che il titolo aumenti di valore e sia che questo diminuisca.

Ricordate che il trading CFD non ha una quotazione centralizzata ma è soltanto un contratto stipulato fra te e l’intermediario e di conseguenza fa parte dei prodotti fuori borsa (OTC).
Questa tipologia di trading è molto diffusa in Gran Bretagna principalmente per il fatto che non vi sono ritenute fiscali, nel nostro paese i guadagni ricavati dall’utilizzo dei CFD hanno un 12,5% di trattenute, nonostante questo, anche nel nostro paese stanno riscontrando un’enorme successo.

Schema Trading online con i CFD

Schema Trading online con i CFD

Consigli sul Trading online con i CFD

Vediamo come funziona il Trading CFD:
Immaginiamo che vogliamo acquistare 1.000 azioni di una società X. Possiamo acquistarli tramite un broker pagando l’importo totale cioè 1000 x il prezzo attuale di mercato per azione, e la commissione del broker. Oppure possiamo scegliere di comprare un CFD per 1.000 azioni tramite un broker di CFD, al prezzo corrente di mercato.
Questo ci darà la stessa esposizione, ma per aprire questa posizione dobbiamo depositare un margine per coprire il possibile esito negativo, oltre alla piccola tassa.

Anche vendere azioni con un broker CFD è semplice: basta determinare la durata del contratto a breve termine anziché lungo termine, al prezzo offerto. Questo è il motivo per cui i CFD vengono usati dai clienti che voglio proteggere il proprio portafoglio di investimento.

L’importanza della Leva finanziaria

Leva finanziaria nel Trading online

Leva finanziaria nel Trading online


Utilizzando la leva finanziaria un trader può procedere all’acquisto di un’attività finanziaria con un ammontare superiore al capitale che il trader stesso possiede.
Il richiedente avrà la possibilità di beneficiare di un eventuale rendimento maggiore in confronto a quello che deriverebbe da un’investimento diretto e di conseguenza di esporsi anche a perdite più consistenti.

Esempio di utilizzo leva finanziaria

Poniamo il caso di avere a nostra disposizione 10€ da poter investire su di un titolo e che utilizziamo la leva finanziaria.
Mettiamo che la percentuale di guadagno o di perdita siano del 40%, se l’investimento andrà a buon fine ci ritroveremo con 14€, in caso contrario ci ritroveremo con 6€.
In poche parole si tratta di una vera e propria speculazione dove decidiamo di scommettere su di un determinato evento.
Facciamo un’altro ulteriore esempio, decidiamo di investire oltre ai nostri 10€ altri 90€, che prenderemo in prestito, in questo caso utilizzeremo una leva finanziaria di 10 a 1 (investimento di 100€ avendone soltanto 10€).
Se la previsione risulterà essere esatta ed il titolo salirà del 40%, alla fine avremo avuto un guadagno di 140€, restituendo i 90€ euro presi in prestito ci ritroveremo con 50€ quindi avremo ricevuto un profitto del 400%.
Logicamente se l’affare non fosse andato a buon fine vi sareste ritrovati con 0€ e in debito di 90€, in poche parole, facendo le somme avreste perso 100€.

La cosa che dovete ricordare è che la leva finanziaria, come amplifica i guadagni, amplifica anche le perdite, quindi fate sempre un’approfondito esame del rischio, capacità di base di un buon trader e comunque per riuscire ad avere grossi guadagni bisogna anche rischiare un pò, ma bisogna saperlo fare.

L’Analisi Tecnica nel Trading online

Analisi tecnica nel Trading online

Analisi tecnica nel Trading online


L’analisi tecnica consiste nell’analisi dell’andamento dei prezzi all’interno dei mercati finanziari nel trascorrere del tempo con l’unico scopo di riuscire a prevederne l’andamento e le tendenze future attraverso lo studio di appositi grafici e statistiche.

Comprende l’analisi di tutto l’insieme di strumenti e principi secondo il quale è possibile prevedere l’andamento futuro di un determinato bene o asset.

Ci si prefigge di riuscire a comprendere, attraverso lo studio dei grafici di andamento dei prezzi le future decisioni degli investitori e la logica di base è che il modus operandi degli investitori si ripete nel tempo.
In principio l’analisi tecnica veniva utilizzata soltanto all’interno del mercato azionario ma con il passare del tempo il suo impiego è stato mano mano esteso anche al mercato obbligazionario, a quello valutario, delle materie prime e via via a tutti gli altri mercati internazionali.

Le fonti di studio principali sono tre:

  1. Prezzo;
  2. Volume;
  3. Open interest.

Il termine “”movimento dei prezzi”” è limitato ad un’analista tecnico che prende in considerazione anche i volumi e gli open interest come parti di base dell’analisi di mercato.
Comunque, principalmente è lo studio che si trova alla base dei movimenti speculativi che da sempre si contrappone allo studio degli aspetti strutturali della reale economia o analisi fondamentale.
Quindi lo scopo principale di questa analisi è quello di riuscire ad identificare una variazione di tendenza in confronto al momento di partenza iniziale cercando di mantenere una posizione fino al momento in cui la stessa tendenza arrivi al punto di invertire l’andamento.
Sicuramente i trader che utilizzeranno l’analisi tecnica avranno una marcia in più in confronto a tutti quei trader che si limitano ad aprire una posizione, bloccarla, per poi venderla in posizione long.
Salta subito all’occhio che l’analisi tecnica offre vantaggi migliori in confronto alla strategia buy and hold specialmente in quei periodi in cui il mercato offre pochi movimenti o movimenti leggeri evidenziando consistenti fluttuazioni laterali (volatilità).

Cosa è lo spread e a cosa serve

La parola “”Spread“” in italiano significa differenziale, al giorno d’oggi viene utilizzato spesso quando si parla di Titoli di Stato italiani e Bund tedesco in quanto questa differenza ha un pesante impatto sul debito pubblico e sui mutui a tasso fisso.

Il significato cambia se questo termine viene associato ai costi o alle commissioni di trading, principalmente se parliamo di mercato valutario o forex oppure titoli di stato.

Nel trading lo spread è riferito alla differenza di prezzo che intercorre fra il valore di acquisto e quello di vendita (Bid e Ask) di un determinato asset cercando di capire che cosa li determina e di conseguenza che impatto hanno sul rendimento finale del trader.
Lo spread rappresenta il guadagno del broker che esegue l’ordine attraverso la sua opera di market-maker.
Deve essere chiaro che lo spread non dipende esclusivamente dal mercato ma anche dalla scelta della piattaforma di trading che si andrà ad utilizzare, infatti a fronte di coppie di asset uguali troveremo cifre di spread differenti fra loro.
Come dicevamo, la dimensione dello spread può variare da broker a broker e logicamente anche in base agli asset scelti.
Dato che questa rappresenta per il broker una forma di guadagno è logico che vige la regola che maggiore sarà il rischio, maggiore sarà l’ammontare del guadagno che il broker si aspetta.
Da questo se ne deduce che il broker tenderà ad applicare differenziali più ampi in tutte quelle coppie di asset che hanno meno scambi o meno liquidità.
Possiamo affermare che una coppia di asset che ha un grande volume di scambio avrà una percentuale di spread molto più bassa rispetto ad un’altra coppia con meno liquidità.
Anche in questo caso questa tipologia di strategia implica uno studio a monte da parte del trader per riuscire ad ottimizzare i guadagni.

Consigli sul Trading online

Cosa si intende per Trading online Fondamentalmente il Trading online è l'acquisto e la vendita di attività che si può fare per mezzo di specifiche piattaforme di Trading online. Negli ultimi anni l’utilizzo del Trading online è aumentato in maniera esponenziale. In particolare tutto ebbe inizio tra la metà e la fine degli

Il Trading online principalmente è l'atto di acquistare e vendere prodotti finanziari attraverso appunto una piattaforma di Trading online. Queste piattaforme sono normalmente fornite da broker operative su internet, e ce ne sono di ogni genere adatte per tutti i tipi di investitori. Chiunque desidera provare a guadagnare dal mercato finanziario

Guida al Trading online con 24 option La piattaforma 24option in tutti questi anni si è dimostrata sempre all’avanguardia. E' operativa da diversi anni ormai, è stata fondata nel 2009. Per lungo tempo è stata a livello internazionale leader nel mercato delle Opzioni Binarie. Dal 2017 si è specializzata nel Trading online

Cosa è il Trading online: Definizione di trading online Trading online significa acquistare e vendere titoli o valute su Internet tramite un broker o piattaforma sicura e regolamentata. Il successo del trading online si dimostra attraverso i milioni di trader attivi in tutto il mondo e le milioni di transazioni quotidiane

Il trading online è l'atto di acquistare e vendere prodotti finanziari su Internet. Il commerciante o trader acquista e vende utilizzando piattaforme di trading online. Il trading online può comprendere la negoziazione di obbligazioni, azioni (titoli), futures, valute internazionali e altri strumenti finanziari. Vediamo quali sono le caratteristiche delle migliori